632 CONDIVISIONI
Covid 19
8 Maggio 2020
10:14

“C’era una fuga di gas”: famiglia milanese scoperta nella seconda casa di Biella e multata

Marito, moglie e suocera milanesi sono stati sorpresi dai carabinieri nella loro seconda casa di Crocemosso, in provincia di Biella. I tre hanno violato il divieto di fuoriuscire dalla propria regione di residenza e sono stati denunciati e multati. Ai militari hanno detto di aver solo voluto controllare una fuga di gas.
A cura di Davide Falcioni
632 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Nonostante il divieto dell'ultimo decreto avevano deciso di spostarsi dalla Lombardia al Piemonte, credendo di riuscire a farla franca; quando però sono stati scoperti hanno tentato di inventare una scusa alla quale  i carabinieri non hanno creduto. Marito, moglie e suocera – tutti milanesi – sono stati denunciati ieri a Crocemosso, in provincia di Biella, con l'accusa di falsa attestazione e sono stati multati per le norme anti Covid. I tre, infatti, sono stati sorpresi dai militari del posto all'interno della loro seconda casa, che si trova proprio in paese.

I carabinieri, che stavano svolgendo dei controlli per verificare il rispetto e l'osservanza del decreto per il contenimento del Coronavirus, hanno notato strani movimenti all'interno della villetta – che generalmente era chiusa – e hanno notato un furgone parcheggiato in cortile. Dal numero di targa i militari hanno subito scoperto che l'intestatario del mezzo è residente a Milano e così hanno chiesto spiegazione all'uomo e alle due donne che si trovavano insieme a lui.

I tre hanno spiegato di essere arrivati dal capoluogo lombardo perché i vicini di casa li avevano avvisati di aver sentito un forte odore di gas e così erano partiti alla volte di Crocemosso per verificare se ci fossero perdite. I carabinieri, affatto convinti, hanno chiesto l'intervento dei vigili del fuoco, che in pochi istanti hanno accertato che gli impianti dell'abitazione funzionavano alla perfezione. Così, marito, moglie e suocera sono tornati a Milano con una multa e una denuncia in tasca perché l'ultimo decreto del governo prevede che si possa uscire dalla propria regione solo per motivi di lavoro o per casi di "assoluta necessità".

632 CONDIVISIONI
31016 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni