Aggiornamenti sul caso Emanuela Orlandi
24 Aprile 2012
18:59

Caso Orlandi, la tomba di De Pedis sarà aperta

Gli investigatori apriranno il sepolcro di ‘Renatino’ De Pedis, situato nella Basilica di Sant’Apollinare a Roma.
A cura di Daniela Caruso
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Aggiornamenti sul caso Emanuela Orlandi

La tomba di Enrico De Pedis sarà ispezionata dai magistrati della Procura di Roma che stanno portando avanti le indagini sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, la ragazza che sparì nel nulla il 22 giugno 1983. La studentessa era figlia di un dipendente del Vaticano. La salma del boss è stata custodita dalla Basilica di Sant'Apollinare. Gli inquirenti, in un primo momento, non avevano intenzione di aprire il sepolcro di De Pedis, ma pare che la notizia sia ufficiale. All'interno di una stanza della cripta, infatti, c'era inciso il nome del boss su di un marmo: questo particolare emerse in seguito a una segnalazione ricevuta dal programma di Federica Sciarelli, ‘Chi l'ha visto?‘.

Tra Procura e Vaticano pare non ci siano stati contatti: non si hanno conferme ufficiali, infatti, su eventuali comunicazioni tra la Santa Sede e la Procura. L'orientamento investigativo è cambiato quando Giuseppe Pignatone, procuratore capo si è insiedato, circa un mese fa, a Piazzale Clodio. Sulla traslazione, però, nessuna delle parti interessate ha espresso dissenso. Gli investigatori, però, non si illudono di trovare qualche indizio che possa essere utile per far luce sulla scomparsa della Orlandi. ‘Renatino' fu ucciso in un agguato il 2 febbraio 1990, sette anni dopo la misteriosa sparizione della cittadina del Vaticano.

62 contenuti su questa storia
Scomparsa di Emanuela Orlandi: perché dopo 38 anni si parla di una “trattativa segreta”
Scomparsa di Emanuela Orlandi: perché dopo 38 anni si parla di una “trattativa segreta”
Oggi Emanuela Orlandi compirebbe 53 anni: "Finché non ho un corpo la cercherò viva"
Oggi Emanuela Orlandi compirebbe 53 anni: "Finché non ho un corpo la cercherò viva"
Emanuela Orlandi, l'appello di Pietro a Ratzinger: "Se sa parli, non faccia come Wojtyla"
Emanuela Orlandi, l'appello di Pietro a Ratzinger: "Se sa parli, non faccia come Wojtyla"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni