Il comandante provinciale dei carabinieri di Piacenza, Stefano Savo, è stato rimosso dall'incarico a seguito dell'indagine "Odysseus" condotta dalla Guardia di Finanza. Savo, che è estraneo ai fatti dell'inchiesta, è arrivato a Piacenza lo scorso novembre; ha accettato la decisione e lascerà la guida del reparto operativo e del nucleo investigativo nelle prossime ore.

L'operazione Odysseus, Savo è estraneo ai fatti

Su otto carabinieri operativi nella caserma, che ora è sotto sequestro, solo uno dei militari è risultato estraneo alle attività criminali dei colleghi, indagati per traffico di droga, violenze, soprusi, estorsioni e torture durante il periodo della quarantena per l'emergenza coronavirus. Cinque colleghi sono in carcere, uno ai domiciliari, tre sottoposti all'obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria, uno all'obbligo di dimora nella provincia.

Il nuovo comandante dei carabinieri

Da ieri la compagnia dei carabinieri di Piacenza ha un nuovo comandante, Giancarmine Carusone, in seguito al terremoto provocato dall’inchiesta che ha portato di fatto all'azzeramento della caserma Levante di via Caccialupo. 34 anni, è stato trasferito dal comando di Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, e ieri è stato ricevuto dal prefetto Maurizio Falco, proprio insieme all'ormai ex comandante provinciale, Stefano Savo.