Blitz dei militari della guardia di finanza di Firenze questa mattina all'alba nell'ambito dell'operazione "Minerva" che vede 34 persone accusate di essere legate al clan camorristico dei Casalesi. Sono infatti 34 le misure cautelari disposte dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Firenze a cui stanno dando esecuzione questa mattina i militari. In corso sequestri per otto milioni di euro.

Gli indagati avrebbero agito nel settore immobiliare

L'operazione è scattata questa mattina all'alba quando i finanzieri del comando provinciale di Firenze e dello Scico, il Servizio Centrale di Investigazione sulla Criminalità Organizzata, hanno dato esecuzione a un provvedimento del gip di Firenze che ha disposto 34 misure cautelari per altrettante persone accusate di essere legate al clan camorristico dei Casalesi, nell'ambito dell'operazione ‘Minerva' coordinata dalla Dda di Firenze. In corso anche sequestri per 8 milioni di euro. Gli indagati avrebbero agito in Toscana sia con società operanti in prevalenza nell'edilizia sia con investimenti nel settore immobiliare.

Le attività sono in corso nelle province di Firenze, Lucca, Pistoia, Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Bologna, Roma, Isernia e Caserta. Stando a quanto comunicato nella nota diffusa questa mattina dai militari della gdf i dettagli dell'operazione saranno resi noti in una conferenza stampa che si terrà, alla presenza del procuratore della Repubblica di Firenze Giuseppe Creazzo, nonché dei vertici del comando provinciale della Gdf di Firenze e dello Scico, alle ore 11 presso il comando regionale Toscana della Gdf di Firenze, in via Valfonda.