9 Novembre 2021
14:06

Calciatore della Primavera del Bologna picchiato dopo lite in discoteca: “Aggredito da 5 ragazzi”

Un calciatore di 19 anni che milita nella primavera del Bologna è stato aggredito la notte tra sabato e domenica davanti a una discoteca alla periferia della città. In base a quanto accertato dalla polizia, il ragazzo stava trascorrendo una serata con gli amici quando avrebbe segnalato alla sicurezza il comportamento molesto di altri ragazzi. Questi, poi, lo avrebbero aspettato e picchiato fuori dal locale. Ricoverato con una prognosi di 21 giorni.
A cura di Susanna Picone
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

A Bologna un giovane di 19 anni è stato brutalmente aggredito da un gruppo di altri ragazzi davanti a una discoteca in via Maserati, alla periferia della città. Il ragazzo aggredito è un calciatore che milita nella primavera del Bologna secondo Il Resto del Carlino, che ha ricostruito l’accaduto. L’aggressione risale alla notte tra sabato e domenica. In base a quanto accertato dalla polizia, il giovane calciatore stava trascorrendo una serata con  gli amici quando avrebbe segnalato alla sicurezza del locale il comportamento molesto dei cinque ragazzi di origine magrebina che si trovavano poco distanti. Questi giovani, secondo quanto ricostruisce il quotidiano, avrebbero lanciato cubetti di ghiaccio verso il tavolo del diciannovenne che a quel punto, dopo qualche insulto, avrebbe deciso di avvisare gli addetti alla sorveglianza.

La sicurezza del locale sarebbe quindi intervenuta per allontanare i giovani molesti, ma dopo non molto si è consumata l’aggressione. Il calciatore, secondo la ricostruzione, era uscito dalla discoteca per aspettare la madre che lo venisse a prendere quando il gruppo lo avrebbe raggiunto. Era da solo, gli amici erano ancora nel locale. Il ragazzo, ricoverato all’Ospedale Maggiore di Bologna, ha riportato 21 giorni di prognosi. Gli avrebbero rotto la mandibola e fatto saltare un dente. Sul posto sono intervenuti gli agenti delle Volanti, della Mobile e della Scientifica per eseguire i rilievi, chiarire l'accaduto e individuare i responsabili. Sono stati acquisiti i video delle telecamere di sorveglianza della discoteca, ascoltati gli amici del giovane aggredito e il personale della vigilanza del locale.

Ucciso a 17 anni dall’amico di infanzia: Robert strangolato dopo una lite per una ragazza
Ucciso a 17 anni dall’amico di infanzia: Robert strangolato dopo una lite per una ragazza
230 di Videonews
Trieste, Robert ucciso a 17 anni dall'amico. La madre dell'aggressore: "Era come un figlio"
Trieste, Robert ucciso a 17 anni dall'amico. La madre dell'aggressore: "Era come un figlio"
Omicidio a Misano, Nicola ucciso a sprangate dal vicino dopo una lite per una fioriera
Omicidio a Misano, Nicola ucciso a sprangate dal vicino dopo una lite per una fioriera
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni