Doveva essere un normale lavoro domestico come tanti altri in casa e che probabilmente aveva fatto anche altre volte, ma qualcosa però è andato storto e l'uomo è improvvisamente scivolato, cadendo dal  quarto piano e schiantandosi mortalmente al suolo. È la terribile tragedia avvenuta nelle scorse ore a Bologna dove un uomo di 65 anni, originario di Sasso Marconi ma da tempo residente nel capoluogo emiliano, ha perso la vita dopo un volo di diversi metri nel vuoto. Il dramma intorno all'ora di pranzo di sabato. Secondo una prima ricostruzione dei fatti da parte della polizia intervenuta sul posto, la vittima stava armeggiando da solo con una tenda della finestra nell'appartamento in cui abitava, all'ultimo piano di una palazzina in zona Massarenti, quando è avvenuta la tragedia.

Nello smontare o nel rimontare la tenda, però, qualcosa è andato storto: l'uomo ha perso l'equilibrio,  forse per un capogiro, ed è caduto contro il vetro della finestra che però è andato in frantumi facendolo precipitare al suolo. A dare l'allarme sono stati i vicini di casa che, passando per strada, si sono imbattuti nella macabra scena del corpo dell'uomo ancora avvolto nella tenda a cui ha cercato disperatamente di aggrapparsi. L'intervento dei sanitari del 118 purtroppo non è servito a nulla e i medici non hanno potuto fare altro che constare il decesso del 65enne e avvertire la polizia.