Momenti di paura e sangue nelle scorse ore a bordo di un treno Frecciarossa in viaggio lungo la tratta Alta velocità tra Milano e Bologna. Un uomo ha improvvisamente accoltellato una donna che viaggiava nello stesso vagone ferendola in maniera grave prima di essere fermato dagli altri viaggiatori. Durante l'aggressione ferito anche un altro uomo in maniera più lieve. Entrambi i feriti sono italiani, così come il responsabile dell'episodio. L'aggressione è scattata mentre il convoglio ferroviario, partito da Torino Porta Nuova e diretto a Roma, si trovava sulla tratta emiliana del percorso, in particolare tra le stazioni di Reggio Emilia e Bologna. Per consentire i soccorri alla donna, il treno ha dovuto raggiungere la prima stazione disponibile, quella sotterranea di Bologna, dove sono accorsi i sanitari del 118, precedetemene allertati dal capotreno, e gli agenti della polizia ferroviaria che hanno preso in carico l'aggressore, ora in stato di fermo.

Secondo le prime notizie, la donna è stata colpita con vari fendenti ed è stato necessario intubarla prima di poterla portare all'ospedale Maggiore del capoluogo emiliano dove è stata ricoverata in gravi condizioni. Dalle prime verifiche della Polfer, pare che vittima e aggressore si conoscessero e che avessero avuto una relazione. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo pare si sia avventato sulla donna colpendola ripetutamente con un coltello a serramanico, nel parapiglia sarebbe stata ferita anche un’altra persona che a quanto era intervenuto per difendere la donna accoltellata. Come spiegato da Trenitalia, protagonista del gesto è un operatore della ditta esterna che effettua servizi di pulizie a bordo treno mentre la donna colpita è una dipendente della ditta esterna che effettua i servizi di ristorazione.

Il ferimento è avvenuto poco dopo le 10.30 ma per consentire i soccorsi e poi i rilievi della polizia il convoglio è rimasto a lungo fermo sui binari nella stazione di Bologna Av dove sono accorsi anche i reparti della polizia scientifica per i rilievi. L'episodio di sangue è avvenuto sul treno Frecciarossa 9309, partito da Torino Porta Nuova alle 8:20 in direzione di Roma Termini dove sarebbe dovuto arrivare alle 13:03 ma che è stato poi limitato proprio a Bologna e soppresso per la restante tratta. I passeggeri del treno sono stati fatti tutti scendere e trasbordare su altri convogli. Ovviamente l'aggressione ha avuto ripercussioni su traffico ferroviario nel delicato nodo di Bologna con diversi treni che hanno subito ritardi.

Trenitalia comunica che il traffico è rallentato per un intervento dell’Autorità Giudiziaria nella stazione di Bologna Centrale dalle 10.30 con ritardi ai tempi di percorrenza fino a 20 minuti per i treni in viaggio. In realtà alcun convogli viaggiano anche con un ritardo di un'ora La situazione del traffico ferroviario è in graduale ripresa dalle ore 11:30. I treni direttamente coinvolti sono:

FR 9614 Napoli Centrale (7:40) – Milano Centrale (12:02)
FR 9621 Milano Centrale (9:30) – Roma Termini (12:37)
FR 9623 Milano Centrale (10:00) – Napoli Centrale (14:23)
FR 9413 Venezia Santa Lucia (9:35) – Roma Termini (13:28)
FR 9529/9531 Torino Porta Nuova (9:00) – Salerno (16:05)
FR 8419/8420 Venezia Santa Lucia (9:25) – Fiumicino Aeroporto (14:07)