Ennesima tragedia sul lavoro nelle scorse ore nel Bolognese dove un artigiano di 57 anni è morto dopo essere precipitato accidentalmente dal tetto di un capannone su cui stava eseguendo lavori di manutenzione. Il dramma si è consumato nella prima mattinata di oggi mercoledì 22 luglio nei depositi di una concessionaria di auto a Rioveggio, nel territorio del comune Monzuno, nella città metropolitana di Bologna. La vittima dell'incidente sul lavoro è Silvano Stefanelli, 57enne residente a Grizzana Morandi, sempre nel bolognese, e socio dell'azienda edile che stava eseguendo alcuni lavori sui capannoni della rivendita di auto

Erano circa le 8 del mattino e il cinquantasettenne era salito sul tetto di un capannone quando è avvenuta la sciagura. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, pare che una parte del tetto della struttura, che era in riparazione, abbia ceduto facendo precipitare l'uomo nel vuoto. Silvano Stefanelli, si è sentito letteralmente cedere il terreno sotto i piedi e ha fatto un volo nel vuoto di circa 10 metri prima di schiantarsi al suolo. Un impatto devastante che purtroppo non gli ha lasciato scampo . Nonostante i tempestivi soccorsi medici allertati dagli altri operai della ditta e dalle altre persone presenti, per il 57enne non è stato possibile fare nulla. All'arrivo dell'ambulanza del 118 il 57enne era già morto per le gravi ferite riportate nella caduta e i sanitari hanno solo potuto accertarne il decesso. Sul luogo dell'incidente anche i carabinieri che ora indagano sull'accaduto.