Strana giornata quella vissuta in un cimitero di Castellammare di Stabia dove, intorno alle 8 di questa mattina, a un contadino è scappato un cinghiale. E da qui è nata la singolare “battuta di caccia” tra le lapidi.

Un uomo è stato ferito gravemente da un cinghiale, che lo ha aggredito nel giardino di casa a Vergato, sull'Appennino bolognese. La vittima è un anziano di ottantacinque anni che è stato portato in gravi condizioni in ospedale dopo aver subito l’attacco dell’animale. A quanto ricostruito, l’aggressione si è consumata nella mattinata di domenica, intorno alle 10: a ferire gravemente l’anziano è stato un grosso cinghiale di circa due quintali con zanne affilatissime. A quanto emerso, l'animale si era rifugiato nel giardino di casa del pensionato, secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione di Vergato probabilmente per scappare dai cacciatori presenti nella zona.

Le urla del ferito hanno attirato un cacciatore – Trovandosi di fronte l'uomo che stava riposando proprio nel giardino, l’animale ha reagito con un violento attacco. Un vicino di casa a sua volta cacciatore, attirato dalle urla strazianti dell’anziano, è intervenuto e ha abbattuto il cinghiale con un colpo di fucile. Il grosso animale aveva però già ferito in modo grave alla schiena e agli arti inferiori l’anziano, che è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasportato d’urgenza all’ospedale Maggiore di Bologna, dove attualmente è ricoverato nel reparto Rianimazione.