7 Dicembre 2017
16:48

Aosta: insulta e tenta di far scendere dall’autobus 17enne disabile, autista condannato

L’uomo condannato dal tribunale a quattro mesi di reclusione per il reato di tentata violenza privata contro un 17enne disabile mentale che faceva ritorno da scuola.
A cura di Antonio Palma

Ha fermato il pulmino che guidava e che era pieno di studenti di ritorno da scuola e ha iniziato a prendere di mira un ragazzo disabile che si trovava a bordo, insultandolo davanti a tutti e tentando infine anche di farlo scendere lontano da casa. Per questo un autista di autobus di Saint-Vincent, nella Valle d'Aosta orientale, è stato condannato oggi dal giudice monocratico di Aosta, Maurizio D'Abrusco, a quattro mesi di reclusione per il reato di tentata violenza privata. La vittima è  un diciassettenne della media Valle d'Aosta, affetto da un lieve ritardo mentale e da disturbo dello spettro autistico, che inizialmente non aveva detto nulla per paura

Quel 25 ottobre del 2016, infatti, il ragazzo era tornato a casa in lacrime, senza riuscire a confidarsi con la madre. "Oggi sono tranquillo ma quando lo vedo mi viene una paura tremenda", ha dichiarato la giovane vittima.  A denunciare l'accaduto sono state le amiche che erano sul pulmino con lui nel quotidiano viaggio di ritorno da scuola e che hanno raccontato tutto all'insegnante di sostegno del ragazzo. Sono  state sempre loro anche a rimproverare l'autista evitando che il 17enne scendesse lontano da casa. "Puzzi come una mucca, scendi" avrebbe dichiarato l'autista 49enne al ragazzo, secondo il racconto delle adolescenti. In precedenza lo  avrebbe paragonato alle mucche, dicendo che "puzza come loro" e che avrebbe dovuto andare a "zappare le patate invece di frequentare la scuola".

Quali sono i supermercati preferiti dagli italiani, si punta più sulla praticità che sui prezzi
Quali sono i supermercati preferiti dagli italiani, si punta più sulla praticità che sui prezzi
Morte del cardinale Pell: papa Francesco lo ha sempre difeso nonostante le ombre di abusi
Morte del cardinale Pell: papa Francesco lo ha sempre difeso nonostante le ombre di abusi
Rosa scompare improvvisamente, vicini indagati: “Uccisa per incassare il suo reddito di cittadinanza”
Rosa scompare improvvisamente, vicini indagati: “Uccisa per incassare il suo reddito di cittadinanza”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni