Speciale Europa
19 Aprile 2022
15:40

Al via la commissione del Parlamento europeo per valutare la risposta Ue alla pandemia da Covid

Il Parlamento europeo ha istituito una commissione speciale per ripercorrere ed analizzare l’operato dell’Ue contro il Covid negli ultimi due anni.
A cura di Giacomo Andreoli
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Speciale Europa

La commissione speciale del Parlamento europeo per esaminare la risposta dell'Unione alla pandemia ha avviato i suoi lavori. Compito dei parlamentari sarà ripercorrere l'operato dell'Ue dal gennaio 2020 fino ad oggi e capire come quanto appreso possa contribuire a cambiare l'azione politica europea in vari settori nei prossimi anni.

Il comitato è composto da 38 europarlamentari e la sua durata è di un anno, prorogabile. Presidente della commissione sarà l'eurodeputata socialista Kathleen Van Brempt, con vicepresidenti esponenti di tutti gli altri principali gruppi politici. Il comitato speciale indagherà su quattro macro-aree legate alla pandemia: la salute; la risposta coordinata nel rispetto di democrazia e diritti fondamentali; l'impatto sociale ed economico; il rapporto tra l'Ue e il resto del mondo.

Ad essere valutate, dunque, saranno la capacità di accordarsi tra i Paesi membri per affrontare in maniera più efficace il virus, le strategie messe in campo per limitare contagi e decessi, la proporzionalità delle misure prese (anche rispetto alle Costituzioni e ai valori fondanti dell'Unione europea), gli effetti sull'economia e il tessuto sociale e l'impatto sullo sviluppo di una nuova medicina (più digitale e più vicina al paziente sul territorio).

Secondo la presidente Van Brempt, "sebbene questa pandemia non sia ancora terminata, l'Europa si trova già nella prossima crisi. Negli ultimi quindici anni, l'Ue ha superato una crisi finanziaria, una crisi dei rifugiati, una pandemia e ora una guerra. Durante queste crisi, abbiamo visto che l'Unione spesso non disponeva degli strumenti necessari per agire rapidamente. Abbiamo visto gli Stati membri concordare una risposta europea solo quando era già troppo tardi". Per la presidente, quindi, quella che esiste fino ad oggi è una Unione "in grado di reagire alle crisi, ma priva del mandato politico per prevenirle".

L'obiettivo ultimo della commissione, poi, come chiarisce la stessa Van Brempt "è ottenere il cambiamento di questa dinamica, costruendo un'Europa più preparata alle crisi future, traendo insegnamento dalla pandemia".

178 contenuti su questa storia
Stop alla vendita di auto a benzina e diesel dal 2035, via libera dal Parlamento europeo
Stop alla vendita di auto a benzina e diesel dal 2035, via libera dal Parlamento europeo
Neanche stavolta il Parlamento Europeo ha trovato un accordo sul clima: si ricomincia daccapo
Neanche stavolta il Parlamento Europeo ha trovato un accordo sul clima: si ricomincia daccapo
Salario minimo, Beghin a Fanpage:
Salario minimo, Beghin a Fanpage: "In Italia 3 milioni di lavoratori poveri e sfruttati, ora basta"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni