216 CONDIVISIONI
Andreea Rabciuc morta a Jesi

“Aiutami a sparire”, l’ultima chat di Andreea prima di scomparire ma l’ex non l’ha mai vista

Andreea Rabciuc nell’ultima chat con l’ex fidanzato confidava la volontà di allontanarsi e chiedeva aiuto, col passare dei giorni l’ipotesi di un allontanamento volontario però si fa sempre meno concreta.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Antonio Palma
216 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Andreea Rabciuc morta a Jesi

Sta diventando sempre più difficile ricostruire cosa sia accaduto ad Andreea Rabciuc, la 27enne marchigiana di Jesi sparita nel nulla il 12 marzo scorso dopo una festa con fidanzato e amici e in un casolare nelle campagne di Montecarotto, in provincia di Ancona. Nonostante appelli e ricerche, nessuno l’ha vita e nessuno ha inviato segnalazioni e le poche telecamere della zona non hanno ripreso nulla. Col passare dei giorni l’ipotesi di un allontanamento volontario si fa sempre meno concreta e le speranze di amici e parenti sono aggrappate all’ultima chat della giovane con l’ex fidanzato al quale confidava la volontà di allontanarsi.

Immagine

Andreea Rabciuc è sparita dopo essersi incamminata a piedi da sola in una zona di campagna dopo una lite con il fidanzato durata per tutta la serata precedente. Proprio durante quel litigio la giovane aveva iniziato a scrivere al suo ex e ora amico chiedendogli di aiutarla a sparire per un po’. “La sera della scomparsa mi aveva mandato un messaggio dicendomi che il giorno dopo l'avrei dovuta passare a prendere. Andreea voleva cambiare vita. Voleva passare un ultimo mese in tranquillità e poi andare via e non far più sapere a certe persone dove fosse” ha rivelato il ragazzo, aggiungendo: "Lei mi raccontava il suo disagio e io più volte le ho scritto che sarei passata a prenderla, non sarebbe stata la prima volta. Alla fine mi ha mandato un vocale e mi ha detto che sarebbe rimasta lì, che sarebbe venuta da me il giorno dopo e che voleva la aiutassi a non farsi più trovare". L'ex però dice di non averla mai incontrata effettivamente anche se ha provato a richiamarla più volte. In effetti il telefono della 27enne era rimasto in mano al fidanzato attuale che lo ha tenuto per due giorni senza rispondere alle chiamate prima di restituirlo alla madre di Andreea Rabciuc.

Immagine

Il ragazzo dal suo canto dice di non saperne nulla. Di aver lasciato lo stesso casolare circa mezz’ora dopo e di non averla incontrata per strada. “Non le ho sequestrato il telefono ma lo ha messo lei in tasca, poi non è la prima volta che Andreea si allontana. Avrei voluto chiamare la mamma o il compagno della donna per farla venire a prendere alla festa, ma lei è fuggita. Spesso quando litigavamo lei scappava e per questo non mi sono preoccupato più di tanto” ha raccontato l’uomo. La denuncia di scomparsa è arrivata così solo diversi giorni dopo. Nessuno però da allora sembra averla più vista. Da alcuni giorni i carabinieri, con protezione civile e vigili del fuoco, stanno setacciando l'intera area attorno al casolare per trovare delle tracce. Coinvolti anche i sommozzatori dei vigili del fuoco che hanno setacciato i laghetti della zona ma senza esito. Al momento della scomparsa Andreea Rabciuc aveva un giubbotto bianco, una felpa grigia con la stampa di Tom&Jerry sul davanti e la stessa stampa anche sui jeans, un paio di scarponcini neri e uno zainetto verde fluo. Inoltre la 27enne ha diversi tatuaggi sul corpo e sulle dita della mano sinistra.

216 CONDIVISIONI
48 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views