Un bambino di soli dieci anni e il gesto che ha fatto di lui un piccolo eroe: è fuggito con i suoi due fratellini, il più piccolo ha solo 6 anni, per salvarli dai maltrattamenti dei genitori. È successo ad Arezzo. Il padre e la madre dei tre bimbi, una coppia di origine nigeriana che vive da tempo nella città toscana, sono stati denunciati dalla polizia che ha poi provveduto anche a collocare i tre minori in una struttura protetta. Stando a quanto riferito dalla questura, è stato un passante ad allertare le forze dell'ordine dopo che il piccolo ha chiesto a lui aiuto. Era fuggito di casa in tutta fretta e senza scarpe dopo essere stato picchiato per l'ennesima volta.

Alla polizia ha poi anche raccontato che i genitori riservavano ai piccoli non solo maltrattamenti verbali e botte, ma anche aggressioni con bastone e manico di scopa, fino a costringerli per ore a portare pesi insostenibili per la loro età e chiusi al buio in una stanza. Del caso, oltre alla procura di Arezzo, si sta occupando anche il tribunale dei minori di Firenze. Ma, almeno per il momento, i tre fratellini potranno tirare un sospiro di sollievo: è stata attivata una delicata attività d'indagine volta a trovare riscontro circa quanto raccontato dai piccoli e, con il supporto essenziale della locale Procura, la Squadra Mobile ha provveduto a collocarli in una struttura dedicata, allontanandoli dalla coppia di extracomunitari.