A quasi tre mesi di distanza continua ad aumentare il bilancio delle vittime del devastante terremoto che il 24 agosto scorso ha colpito alcune regioni del Centro-Italia. Ad aggiungersi alla lista dei morti è Franca Marchesi, una donna di settantaquattro anni che era stata salvata dalle macerie dell’hotel Roma di Amatrice. La signora è morta questa mattina a causa delle gravi ferite riportate il giorno del terremoto. Con lei, il bilancio delle vittime del terremoto del 24 agosto sale dunque a 299. La signora Marchesi era ricoverata in ospedale da 82 giorni. “È con grande dolore – ha commentato il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, che oggi ha incontrato a Palazzo Chigi il presidente Matteo Renzi – che apprendiamo di un'ulteriore vita che il mostro si è portato via. Restare, ricostruire e guardare avanti è l'unico modo per rendere giustizia alla vittime e per non fare perdere la speranza a chi è sopravvissuto”. Intervenendo nei giorni scorsi alla Camera dei deputati, il sindaco di Amatrice aveva detto di avere la sensazione che “qualcuno ci sta abbandonando, ma sono sicuro che non sarà così altrimenti questi borghi non torneranno più a vivere”.

I ragazzi di Amatrice tornano a scuola – Ieri ad Amatrice, uno dei comuni maggiormente colpiti dal terremoto di agosto, per i circa cento studenti dell’istituto comprensivo è tornata a suonare la campanella. E per gli alunni del liceo scientifico, rimasti senza aule dopo la dichiarazione di inagibilità del palazzetto dello sport a seguito dell’altro terremoto del 30 ottobre, è stata la prima volta dentro la nuova struttura realizzata dalla Protezione civile della Provincia Autonoma di Trento e situata di fronte al complesso modulare che ospita gli alunni di materna, elementare e media. Per il sindaco Pirozzi si tratta di un segnale importante per un progressivo ritorno alla normalità.