12:21

Passera: “L’evasione non può più essere considerata una furbizia”

All'indomani della diffusione dei dati sui redditi degli italiani, il Ministro dello sviluppo economico torna sulla piaga dell'evasione fiscale. E parla anche di caro bolletta.

Passera:

“Non può più essere considerata furbizia non pagare le tasse”. E’ questo quanto affermato dal Ministro per lo sviluppo economico Corrado Passera, a margine del Workshop Ambrosetti. L’evasione fiscale rappresenta un problema strutturale del nostro Paese e, per Passera, la situazione va aggiustata: “Non pagare le tasse- ha sottolineato il Ministro per lo sviluppo economico- non può più essere considerato una furbizia. Non può essere considerato accettabile che chi ha uno stile di vita di buon livello non abbia poi una sua quota di partecipazione agli oneri pubblici”. La dura presa di posizione del Ministro arriva all’indomani della diffusione di alcuni dati sui redditi dei cittadini italiani da parte del Dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia.

Imprenditori che guadagnano meno dei dipendenti- Sembra abbastanza chiaro che l’intervento di Corrado Passera muova dai dati sui redditi degli italiani, diffusi ieri dal ministero dell’economia. Dati secondo cui metà dei contribuenti (il 49%) guadagna meno di 15 mila euro lordi all’anno; un terzo dei contribuenti, pari a 14 milioni, non supera i 10 mila euro lordi annui: e solamente l’1% supera quota 100 mila euro. Qualcosa, però non va davvero. Secondo i dati del Dipartimento delle finanze, infatti, una delle categorie a basso reddito sarebbe, paradossalmente quella degli imprenditori. Il loro reddito medio lordo ammonta a 18.170 euro; quello dei loro dipendenti, invece, a 19.810 euro; quello degli autonomi, infine, a 41.320 euro. Passera ha parlato dell’importanza della “sanzione sociale” contro l’evasione fiscale, ma è chiaro che nel sistema attuale andrà modificato qualcosa.

Passera: “Bolletta energetica troppa alta”- Il Ministro dello sviluppo economico ha parlato anche del rincaro del prezzo dell’energia, che avrà comunque pesanti ricadute sulle bollette. “Bisogna evitare che le bollette crescano ulteriormente”- ha dichiarato il Ministro, indicando la liberalizzazione del settore gas come la via maestra da seguire per perseguire la riduzione dei costi. Bisognerà poi utilizzare il potenziale di risorse di cui dispone il Belpaese, come “i giacimenti di gas e petrolio non ancora sviluppati”. Passera ha infine convenuto che la bolletta attuale “è troppo alta”.

Approfondimenti: corrado passera, evasione fiscale

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE