Un'immagine di copertina per promuovere la manifestazione a favore della legittima difesa organizzata dal segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, il prossimo 25 aprile a Verona. Sullo sfondo del "manifesto" appare una famiglia felice, in primo piano due bambini che corrono spensierati. Nel claim del volantino online si legge: "Con gli italiani perbene, sicuri e liberi dai delinquenti". La fotografia, però, come su Twitter ha fatto notare l'account "Siamo la gente", ritrarrebbe in realtà non una famiglia italiana, ma una famiglia latino-americana. L'immagine, infatti, non è stata scattata da qualche fotografo incaricato dallo staff di Salvini, ma è stata acquistata da Shutterstock, celebre portale online che mette a disposizione un enorme archivio fotografico di fotografie per lo più "creative" dando la possibilità a chiunque di comprare e scaricare immagini a basso costo. Sebbene sia vero che una famiglia latino-americana possa anche essere di origini italiane, quella commessa da Salvini assurge a rango di gaffe per un banale motivo: difendendo sempre strenuamente "i veri italiani" e l'italianità sostenendo spesso che non sia possibile considerare italiani i cittadini stranieri "naturalizzati", è ironico constatare che per una campagna a favore degli "italiani perbene" si sia scelta proprio una fotografia inserita nel database di Shutterstock con le keyword "hispanic family".

Non è la prima volta che i politici e istituzioni pubbliche incappano in gaffe grossolane di questo tipo: nel mese di aprile, per esempio, allo stand della Regione Puglia allestito alla fiera vinicola di Dusseldorf, è stata distribuita ai visitatori una brochure in cui campeggiava l'immagine di un vigneto cileno a rappresentare i vigneti pugliesi. Anche in questo caso l'immagine è stata acquistata da Shutterstock senza verifica alcuna e solo a stampa ormai già effettuata qualcuno si è reso conto del grossolano errore. Altra celebre gaffe è quella che ha visto protagonista la sindaca del Movimento 5 Stelle Virginia Raggi, che nel settembre 2016 pubblicò come immagine di copertina, con marchio e grafiche del Movimento 5 Stelle, una fotografia ritraente migliaia di persone. Immagini scattate durante qualche convention del M5S? Non esattamente. Poco dopo la pubblicazione, infatti, il fotografo Pal Szilagyi-Palko, autore dello scatto, ha riconosciuto la propria fotografia e commentato sotto al post: "Questa è la mia foto di un concerto di David Guetta in Romania. Non è di una convention politica". Anche in questo caso, i grafici e creativi avevano acquistato l'immagine su Shutterstock.