Silvio Berlusconi ospite a "Servizio Pubblico"

Quella che sembrava destinata a rimanere solo una suggestione, si è invece concretizzata, finendo col diventare l'evento mediatico per eccellenza. Berlusconi vs Santoro, dunque. Dopo polemiche e stilettate al veleno, undici anni dopo la celebre telefonata del "si contenga" (diventata un vero e proprio tormentone in Rete) e soprattutto per la prima volta di fronte faccia a faccia. Una scelta senza dubbio coraggiosa da parte di Silvio Berlusconi, che è trovato a fronteggiare anche il "nemico giurato" Marco Travaglio ed in generale la squadra di Santoro, da sempre poco tenera con il centrodestra. Noi di fanpage abbiamo scelto di seguire la diretta della puntata (intitolata "mi consenta") e commentare assieme a voi quanto avviene negli studi della trasmissione in onda su La7 ed in streaming su Youtube.

Ore 24:00 – Si chiude la trasmissione con uno sconsolato Santoro: "Mi sono divertito per tre quarti di trasmissione, poi lei ha usato trucchetti da scribacchino". Berlusconi ghigna: "Io invece mi diverto anche ora, a vedere come è in difficoltà". Ed ora arriva Vauro.

Ore 23:50 – Finisce in rissa la partecipazione di Berlusconi a Servizio Pubblico. Il Cavaliere legge la lista delle cause in sede civile di Travaglio e Santoro sbotta:

Ore 23:41 – "Se c'è qualcosa che non può essere addebitata a me è di non aver portato avanti la lotta contro la mafia" dice Berlusconi che difende anche Marcello Dell'Utri, "persona perbenissimo". Poi è un Silvio Show: dice che non ha il cellulare e che non chiama nemmeno più a Mediaset per non incappare nel conflitto d'interessi e si produce in una letterina verso Marco Travaglio ricordando di essere egli stesso il "core business" del giornalista e di essere stato perfino il suo primo editore (ne "Il Giornale" di Montanelli) prima  che – secondo Berlusconi – lo stesso Travaglio lo facesse litigare  con il grande giornalista toscano scomparso.

Ore  23:32 – Ovazione per Marco Travaglio e colpo di scena:anche Berlusconi ha una "letterina" per il giornalista che è universalmente considerato come colui che ha più detto e scritto di Berlusconi e del berlusconismo.

Quando Marco Travaglio nel secondo round lo definisce playboy ecco come reagisce il Cav: un sorriso a 32 denti.

playboy

Berlusconi su Monti si scatena e lo definisce "testa dura" sull'Imu. Ecco il video:

Ore 23:10 – A Servizio Pubblico il servizio sui lavoratori Mediaset "costretti" al trasferimento. Berlusconi però torna a parlare di sovranità monetaria: "Uscire dall'euro? Se questo dovesse succedere, sarebbe una cosa disastrosa, si creerebbe un sistema drammaticamente in crisi dell'Europa che invece rappresenta il nostro futuro. Purtroppo – ha aggiunto Berlusconi  – noi cedendo il nostro diritto di stampare momenta all'Unione europea non abbiamo avuto rassicurazioni che la Bce diventi vera, di garanzia del debito pubblico. Noi ci siamo impoveriti e la Germania si è arricchita. Qual è la soluzione? O la Bce garantisce il debito pubblico o paesi come Italia, Spagna, Grecia, Portogallo e Irlanda, saranno costrette a uscire dall'euro e a tornare alle monete nazionali".

Ore 22:50 – Berlusconi perde la pazienza sul suo operato nelle istituzioni europee. È scontro sulle cifre e sul ruolo delle banche:

Ecco il  video della ormai celebre battuta delle scuole serali fatta da Berlusconi a Santoro che già spopola sul web:

Ore 22:30 – L'intervento di Travaglio e sono scintille.

Ore 22:20 – Primi mugugni in platea durante la lezioncina di Berlusconi sul percorso legislativo. In poche parole, la sinistra ha occupato le istituzioni, anche la Corte Costituzionale.

Ore 22:10 – Mentre va in onda l'intervento di Maroni che glissa sulla proposta di Berlusconi come ministro dell'Economia, ecco un rapido resoconto:

Ore 22:05 – Ancora scintille tra Santoro e Berlusconi, sul tema delle "decisioni" che un Presidente del Consiglio è in grado di prendere. Se Berlusconi ripete che il premier non ha alcun potere perché i padri costituenti hanno pensato all'equilibrio dei poteri che ha finito con il paralizzare il governo, Santoro ribadisce: "Se non ha cambiato il Paese con una maggioranza enorme, come pensa di farlo adesso?"

Ore 22:00 – Costamagna versus Berlusconi

Ore 21: 55 – Prime schermaglie con Berlusconi che replica all'intervento della Innocenzi:

Ore 21: 45 – La Innocenzi ricorda al Cavaliere di quando negava la crisi al motto di "i ristoranti sono pieni". Saltano i ponti radio, Santoro costretto a mandare la pubblicità.

berl1

Ore 21:40 – Parla Berlusconi:

Ore 21:35 – Primo servizio nel profondo Nord delle aziende in crisi, con giudizi divergenti su Berlusconi e Monti:

Ore 21: 30 – Breve sintesi del monologo introduttivo di Santoro:

ORE 21:25 – Prima interruzione pubblicitaria, ne approfittiamo per mostrarvi la foto della stretta di mano tra i due "vecchi amici".

603051_579226542092323_2146771872_n

ORE 21:20 – Si conclude il monologo introduttivo di Santoro: "Gli italiani non hanno bisogno di un torero che ammazzi il toro, ma possono prendersi le loro responsabilità […] Chist è o Paese ro male, chist e o'Paese d' o sole…"

ORE 21:15 – "Addio Granada Paese di mille toreri", comincia con questa aria la puntata di Servizio Pubblico intitolata: "Mi consenta". E Santoro apre ricordando di "essere stato costretto a lasciare Granada per cercare un altro luogo dove potersi confrontare liberamente".

ORE 21:10 – Anche Silvio Berlusconi ha rilasciato una breve dichiarazione e, a chi gli chiedeva se fosse teso, ha risposto: "Perché mai? Per me va bene comunque vada".

ORE 21: 05 – Le prime dichiarazioni di Santoro: "Comunque vada sarà un successo per i 100 mila che hanno contribuito a costruire questo programma. Questa per noi è una trasmissione ordinaria".

ore 21:00 – Berlusconi arriva nello studio di Servizio Pubblico, ecco la foto:

Berlusconi-da-Santoro

ORE 20:55 – Intanto cominciano ad arrivare le prime anticipazioni, con "Santoro che raccomanda al pubblico: non fate gli applausi, siamo in par condicio" (secondo quanto riporta Il Fatto Quotidiano).

ORE 20:40 – Su twitter cominciano ad arrivare commenti e prese di posizione e si segnalano già i primi hashtags irriverenti: su tutti il #seviziapubblica che pare destinato ad entrare presto nei TT.

ORE 19:30 – Ovviamente la trasmissione di stasera è già motivo di grandi discussioni in Rete. Lo stesso Michele Santoro in un paio di tweet sul suo profilo ufficiale ha anticipato:

Articolo a cura di
Attiva gli aggiornamenti:
Aggiungi un commento!