Il giudice Robert George dello Stato americano del Missouri ha pronunciato una singolare sentenza di condanna per un bracconiere recidivo. Quest’uomo dovrà guardare regolarmente il grande classico di Walt Disney “Bambi”, il film del 1942 che racconta la storia di un cerbiatto che, ancora cucciolo, perde la sua amorevole mamma per colpa di un cacciatore. Il bracconiere – David Berry Jr è il suo nome – secondo quanto scrivono i meda statunitensi dovrà obbligatoriamente guardare il triste cartone animato almeno una volta al mese durante la sua pena di un anno di prigione che sconterà nella contea di Lawrence. Una pena che gli è stata imposta a seguito di un'indagine che è stata definita “una delle più importanti condotte nello Stato in materia di bracconaggio”.

Centinaia di cervi uccisi illegalmente dal condannato e dalla sua famiglia – L’uomo condannato a guardare Bambi e altri suoi familiari sono sospettati di avere ucciso centinaia di cervi in un periodo di circa tre anni. Cervi che, secondo l’accusa, sarebbero stati uccisi per rimuoverne testa e corna e poi lasciati marcire nei boschi.  “I cervi erano maschi da trofeo abbattuti illegalmente, soprattutto di notte, che venivano uccisi per prelevarne le teste, mentre i corpi venivano lasciati a marcire”, ha spiegato il procuratore della contea di Lawrence. Stando a quanto riferiscono i media locali, il cacciatore David Berry era stato arrestato insieme al padre e al fratello lo scorso agosto al termine di una indagine andata avanti per circa nove mesi che ha coinvolto altri residenti del Missouri poi comparsi davanti al giudice con una serie di accuse relative alla caccia illegale al cervo.