4.400 CONDIVISIONI
25 Luglio 2022
12:30

Perché si usa il martelletto per controllare la qualità del formaggio?

Il martelletto è lo strumento insostituibile che ogni “battitore” utilizza per saggiare la qualità e la perfetta stagionatura di ogni forma di formaggio. È il suono a raccontare al battitore tutto quello che c’è da sapere sulla forma, prima che possa venire marchiata con il caratteristico marchio a fuoco.
Immagine
A cura di Ciaopeople Studios
4.400 CONDIVISIONI

Dopo minimo 9 mesi di cura e stagionatura, prima che ogni forma possa arrivare nelle case di chi lo ama, c'è un ultimo passaggio che il Grana Padano deve rispettare: quella dei controlli, in primis il martelletto. Non ce n'è uno uguale all'altro, tanto che ogni battitore ha il suo che custodisce e tramanda al successore. Questo strumento di metallo piccolo nella forma è in realtà un grande aiuto per permettere all'esperto battitore di controllare la perfezione del formaggio senza aprirla o assaggiarla. Ma non è solo il martelletto a fare del battitore un vero esperto!

Il più giovane si chiama Federico Giberti e ha 22 anni. Come ogni battitore ha affiancato un altro esperto fino a diventare a sua volta un abile “auscultatore”. Il bravo battitore, infatti, sfodera tutti i sensi per accertarsi che le forme arrivate al nono mese di stagionatura non abbiano difetti. Si inizia dall'esame visivo, con gli occhi valuta il colore e la forma della crosta che non deve presentare irregolarità. Con una mano batte il martelletto e intanto recepisce le vibrazioni prodotte, l'orecchio sull'attenti capta invece il rumore sordo e preciso. Questo gesto che i battitori si tramandano da generazioni serve a capire se la pasta è omogenea o si sono formati all'interno difetti.

Non è semplice come sembra, tanto che l'esperienza è una parte fondamentale per poter diventare un battitore esperto e arrivare a valutare più di duemila forme al giorno senza errori. A campione, Federico, effettua infine la prova olfattiva con l’ago: anche il profumo del formaggio arrivato a giusta stagionatura può dirgli se la forma è pronta a ricevere la marchiatura a fuoco, quello che la farà diventare effettivamente Grana Padano DOP. A supervisionare questo processo così speciale è un ente terzo, il CSQA, che garantisce ulteriormente la sicurezza e la qualità del formaggio più consumato al mondo.

Questo è un contenuto pubblicitario a cura di Ciaopeople Studios, realizzato in linea con le necessità del brand
4.400 CONDIVISIONI
 
Un profumo che sa di tradizione: il caseificio alla terza generazione
Un profumo che sa di tradizione: il caseificio alla terza generazione
La famiglia è l'ingrediente che serve per un latte più buono
La famiglia è l'ingrediente che serve per un latte più buono
Come nasce Grana Padano? Il racconto dell'aiuto casaro
Come nasce Grana Padano? Il racconto dell'aiuto casaro
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni