9 Febbraio 2022
09:30

Cosa spediscono gli italiani?

L’ultimo modello di smartphone, un giocattolo per il proprio animale domestico, bottiglie di vino e prodotti tipici: moltissimi italiani acquistano online e si affidano ai corrieri per spedire i pacchi ai propri cari o agli amici. Ma cosa scelgono di mettere nei carrelli virtuali? Tra cibo e tecnologia c’è anche qualche idea inusuale…
Immagine
A cura di Ciaopeople Studios

Il mercato del commercio online è in continua crescita, ciascuno di noi – possiamo affermarlo con certezza, ha spedito o ricevuto un pacco almeno una volta negli ultimi mesi. Complici anche le festività appena trascorse, la filiera delle spedizioni è più impegnata che mai. Anche perché, che si tratti del “pacco da giù” colmo di specialità alimentari per amici o parenti lontani o si tratti di un regalo a sorpresa per far felice chi amiamo, i “corrieri” sono ormai diventati parte della nostra quotidianità. Si stima che almeno 2 miliardi di persone al mondo si affidino agli acquisti online: ma cosa comprano nello specifico gli italiani?

Gli italiani sono digital!

Tra le cose più acquistate e spedite, infatti, spiccano i dispositivi digitali: tablet, smartphone di nuova generazione, riviste digitali o kindle, gli italiani si dimostrano innamorati della tecnologia. Nei carrelli virtuali spiccano anche gli elettrodomestici, dalle smart tv agli avanzatissimi robot da cucina. La logistica è infatti diventata così attenta alle esigenze dei clienti che è ormai in grado di gestire anche oggetti molto fragili, consegnandoli in poco tempo e con un occhio di riguardo alla sostenibilità. È quello che si impegna a fare Poste Italiane, che con la sua rinnovata flotta green e l’ineguagliabile capillarità della sua rete consegna nelle mani del destinatario anche il pacco più delicato.

Italiani buongustai…

…Anche quando si tratta di spedizioni. È facile immaginare che una buona parte dei pacchi recapitati abbia al suo interno prodotti tipici, conserve fatte in casa o vini DOP di cui il Bel Paese è ricco. L’importante, se a spedirli siamo noi, è dedicare un po’ di attenzione al packaging. Ogni pacco, infatti, deve fare molta strada ed essere maneggiato e lavorato da una lunga catena di persone e macchinari all’avanguardia prima di raggiungere il suo destinatario. Ecco perché è essenziale impacchettare bene. Il “pacco da giù” è ancora il regalo più amato e richiesto dagli italiani fuori-sede, tanto da essere diventato un modo di dire, anche quando parte dal Nord!

Idee “furbe”

Alzi la mano chi non ha mai acquistato un bellissimo giochino a molla per il proprio gatto… che inevitabilmente è stato snobbato! Non è un caso che tra le cose più spedite ci siano infatti i prodotti per gli animali da compagnia: cucce, ossi di gomma, crocchette biologiche o collari all’ultima moda, qualsiasi cosa pur di rendere la vita dei nostri animali a quattro zampe sempre più confortevole. Gli italiani spediscono tantissimo anche vestitini o giochi per i bambini, non solo prodotti acquistati tramite e-commerce ma anche inviati a parenti e amici, per scambiarsi oggetti che non si utilizzano più come culle o seggiolini in un riuso senza sprechi. Tra le curiosità più inusuali c’è anche il trasloco “intelligente”: spedire gli scatoloni di vestiti o libri è tra le abitudini più furbe nate negli ultimi anni. Affidandosi a un servizio di fiducia, possiamo spedire le nostre cose nella nuova casa senza interminabili viaggi avanti e indietro (e senza il rischio che qualcosa si rompa nel tragitto).

Anche se è diventata un’azione semplice e “immediata”, la filiera logistica – tra viaggi notturni, sistemi di smistamento ad altissima precisione e portalettere che raggiungono qualsiasi località – è fatta di persone che ogni giorno si prendono cura dei nostri regali e degli oggetti di cui abbiamo bisogno. Una filiera, insomma, sempre più a misura degli italiani.

Questo è un contenuto pubblicitario a cura di Ciaopeople Studios, realizzato in linea con le necessità del brand
Allarme terrorismo su volo Atene-New York: cosa è successo sui cieli italiani
Allarme terrorismo su volo Atene-New York: cosa è successo sui cieli italiani
242 di Videonews
Cosa dice la proposta di Fdi per riconoscere l'italiano come lingua ufficiale in Costituzione
Cosa dice la proposta di Fdi per riconoscere l'italiano come lingua ufficiale in Costituzione
Allarme terrorismo su volo Emirates Atene-New York: cosa è successo sui cieli italiani ieri notte
Allarme terrorismo su volo Emirates Atene-New York: cosa è successo sui cieli italiani ieri notte
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni