537 CONDIVISIONI
US Open 2023 di tennis

Spunta un altro video della Sabalenka negli spogliatoi: ora la storia è completamente diversa

Il video dello sfogo di Aryna Sabalenka negli spogliatoi di Flushing Meadows dopo aver perso la finale dello US Open contro Coco Gauff aveva sollevato polemiche circa l’opportunità o meno di rendere pubbliche quelle immagini così private. Ma come spesso capita, la realtà è diversa da come appare, in un gioco di specchi in cui niente è quello che sembra.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Paolo Fiorenza
537 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
US Open 2023 di tennis

Da oggi Aryna Sabalenka è la nuova numero uno al mondo nel tennis femminile, la seconda bielorussa a riuscirci dopo Viktoryja Azaranka nel 2012. È stato il coronamento di una stagione in cui la 25enne di Minsk ha vinto il primo torneo del Grande Slam della sua carriera, a gennaio in Australia, raggiungendo poi le semifinali a Parigi e Wimbledon e infine la finale allo US Open, dove sabato scorso è stata battuta da Coco Gauff.

Una sconfitta che non è stata presa benissimo dalla Sabalenka, che aveva vinto il primo set e pensava di essere avviata al successo contro la 19enne americana. La rimonta della solidissima Gauff ha spento il sogno della bielorussa, che poi negli spogliatoi si è sfogata spaccando rabbiosamente la racchetta sul pavimento, prima di buttarla nel cassonetto della spazzatura.

Un'esplosione di furia improvvisa per aver fallito la grande opportunità commettendo ben 46 errori non forzati: questo era sembrato che avessero mostrato le immagini catturate da una telecamera interna. Ma come spesso capita, la realtà è diversa da come appare, in un gioco di specchi in cui niente è quello che sembra.

Dopo la diffusione del video, in molti avevano criticato la scelta di rendere pubblico un momento che sarebbe dovuto restare privato – visto che la tennista non sapeva di essere filmata – e il dibattito sull'opportunità o meno di divulgare quelle immagini è divampato. Judy Murray, madre di Andy e Jamie, plurivincitori di Slam, ha twittato al riguardo: "Questo filmato non avrebbe mai dovuto essere reso pubblico. Un momento privato in una sala di allenamento vuota dopo la delusione di aver perso una finale del Grande Slam". Opinione condivisa dall'ex campione di cricket inglese Kevin Pietersen: "100% corretto, Judy".

Immagine

Ma dopo qualche ora una nuova prospettiva ha rivelato l'intera storia e le cose sono cambiate. Un secondo video a campo più largo ha mostrato qualcosa che nel primo filmato non si vedeva: in un angolo della stanza, sulla destra, spunta una troupe televisiva con telecamera e microfono, evidentemente impegnata a registrare il tutto. E ad un certo punto la Sabalenka, dopo aver distrutto la racchetta, si gira proprio da quella parte: il suo sguardo è diretto verso la troupe, quindi la bielorussa ha piena contezza di essere filmata, a differenza di quanto si credeva inizialmente.

La troupe in questione era impegnata nel girare la seconda stagione di Break Point, la serie Netflix sul tennis di alto livello. La Sabalenka è apparsa nella prima stagione ed è molto probabile che lo sfogo della campionessa di Minsk sarà inserito nella seconda. Ovviamente la diffusione del nuovo video a campo largo ha cambiato il tono dei commenti sui social, facendo sospettare una mancanza di spontaneità nella reazione della tennista, se non addirittura una pianificazione a tavolino, ad uso e consumo dello show.

537 CONDIVISIONI
147 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni