Il 35enne Tony Cairoli si conferma leggenda del motocross. Il siciliano della KTM, nove volte campione del mondo, nella prima delle tre tappe in programma a Pietramurata, in Trentino, ha conquistato la vittoria numero 92 in carriera, la  terza di questo MXGP 2020 dopo i successi di Kegums in Lettonia e nell'altro appuntamento italiano di Faenza. Grazie a due secondi posti in Gara-1 e Gara-2, il centauro di Patti ha quindi celebrato il ritorno al successo nel GP del Trentino, prima tappa del trittico di Arco di Trento che chiuderà la stagione 2020.

Probabilmente questo trionfo non cambierà molto per quel che riguarda la lotta per il titolo iridato. Il terreno perso nei confronti del leader della classifica generale Tim Gajser negli ultimi gran premi sembra difatti ormai incolmabile per Tony Cairoli che, quasi certamente, dovrà dunque rinviare al prossimo anno l'assalto al 10° titolo mondiale della carriera.

Nonostante il gradino più alto del podio, infatti, il nove volte campione del mondo ha recuperato un solo punto nei confronti del motociclista sloveno che quindi ancora possiede 73 punti da amministrare prima degli ultimi due appuntamenti in calendari che di punti ne metteranno in palio appena 100. Questa situazione però non fa perdere definitivamente le speranze a Tony Cairoli che negli ultimi due round del calendario MXGP 2020 che si terranno nei prossimi giorni sullo stesso tracciato nei pressi di Arco di Trento: mercoledì è in programma il GP Pietramurata (Gara-1 ore 12 e Gara-2 ore 15), domenica 8 novembre il gran finale con il GP Garda-Trentino (Gara-1 ore 12 e Gara-2 ore 15).