Maverick Vinales domina anche la seconda sessione di prove libere del GP di Aragon, decimo appuntamento stagionale del Mondiale 2020 della MotoGP. Dopo aver chiuso la sessione mattutina davanti a tutti, lo spagnolo della Yamaha ufficiale si è ripetuto sul tracciato del Motorland di Aragon anche al pomeriggio in una FP2 che ha visto tutti i piloti in pista migliorare le proprie prestazioni rispetto a quanto fatto in FP1. Assente Valentino Rossi alle prese con il Covid-19.

A piazzare il miglior tempo nelle prove libere 2 è stato dunque Maverick Vinales che in sella alla M1 del team ufficiale Yamaha nel suo giro lanciato più veloce ha fermato il cronometro sull'1:47.771 (di oltre due secondi migliore rispetto al suo miglior tempo della mattina) precedendo i due alfieri del team Petronas, Fabio Quartararo (2° a  249 millesimi di secondo dal tempo del catalano) e Franco Morbidelli (3°, +0.447), che si sono dunque invertiti le posizioni rispetto alla sessione mattutina. Quarto crono finale della sessione per l'alfiere della Suzuki Joan Mir (+0.730) che ha preceduto nell'ordine Cal Crutchlow (5°) del team LCR, Aleix Espargarò (6°) con l'Aprilia e il fratello Pol Espargarò (7°) con la KTM. Chiudono la top-10 il pilota della Honda Alex Marquez (8°), l'altro alfiere del team LCR Takaaki Nakagami (9°) e la seconda Suzuki di Alex Rins (10°).

Come avvenuto al mattino, ancora fuori dai migliori dieci i piloti Ducati che occupano le posizioni a ridosso della top-10. Il migliore tra i ducatisti è il francese del team Avintia Johann Zarco (11°) che ha fatto meglio del compagno di squadra Tito Rabat (12°),  degli alfieri della squadra ufficiale di Borgo Panigale Andrea Dovizioso (13°) e Danilo Petrucci (15°) tra i quali si è piazzato Jack Miller (14°) con la desmosedici del team Pramac. Peggio di loro ha fatto Pecco Bagnaia che ha chiuso con il 19° tempo della sessione.  Tutti i piloti Ducati dunque nella classifica combinata delle prime due sessioni di prove libere si trovano fuori dalla Top 10 e qualora le FP3 non dovessero disputarsi a causa della pioggia sarebbero quindi tutti costretti a a sfidarsi nel Q1 delle qualifiche del sabato.