Nikita Mazepin sarà il pilota titolare della Haas nel Mondiale 2021 di Formula 1. Il russo non sarà licenziato dunque dalla squadra statunitense, come avevano chiesto in molti, per il recentevideo pubblicato sul proprio profilo Instagram in cui palpeggiava il seno di una donna apparentemente ubriaca e non consenziente.

Ad annunciarlo la stessa scuderia americana che in una dichiarazione ufficiale ha ribadito che "Il team Haas F1 desidera riaffermare che Nikita Mazepin e Mick Schumacher formeranno la sua formazione di piloti per il Campionato del mondo di Formula 1 FIA 2021. Come da precedente dichiarazione del team in merito alle azioni di Nikita Mazepin (9 dicembre), la questione è stata trattata internamente e a riguardo non sarà fatto alcun ulteriore commento".

Non si conosce dunque la sanzione inflitta dalla Haas al suo nuovo pilota per il comportamento che la stessa scuderia aveva immediatamente bollato come "orribile", ma l'unica certezza oggi è che non sarà licenziato dal team e il prossimo anno dunque correrà nel Mondiale di Formula 1. I provvedimenti dunque non saranno resi pubblici. Viene allora da chiedersi perché la squadra di Gene Haas abbia deciso di fare questa nuova dichiarazione per confermare che Mazepin sarà al via del prossimo campionato F1?

Il motivo è semplice: sui social media si era scatenato un vero tam tam con la notizia che il giovane russo fosse stato licenziato dalla Haas. Tam tam nato dalla modifica sia alla bio dell'account social di Mazepin che in quella del pilota di riserva Haas F1 Pietro Fittipaldi che aveva fatto pensare ad un avvicendamento tra i due piloti.