12 Ottobre 2021
16:17

La Formula 1 fa i conti con la questione vaccini: il pilota ‘no-vax’ Van der Merwe rischia il posto

Il pilota della Medical Car della Formula 1 Alan Van der Merwe probabilmente non potrà partecipare alle prossime gare del Mondiale 2021 e a buona parte della stagione 2022 a causa della sua decisione di non farsi vaccinare per il Covid-19. Diversi Paesi che ospitano i GP non permettono l’ingresso a chi non è vaccinato (anche se ha già contratto la malattia) e dunque il driver sudafricano rischia di perder il posto.
A cura di Michele Mazzeo

La Formula 1 deve fare i conti con la questione vaccini che potrebbe portare a delle defezioni importanti per l'ultima parte del Mondiale 2021. Diversi tra i Paesi che ospitano le ultime sei gare (Stati Uniti, Messico, Brasile, Qatar, Arabia Saudita e Abu Dhabi) della stagione infatti per consentire l'accesso richiedono il certificato di vaccinazione contro il Covid-19 e dunque chi non lo possiede non potrà seguire il Circus in quelle tappe. Tra questi ci sarà quasi certamente lo storico pilota della Medical Car della F1 Alan van der Merwe che, dopo l'assenza nel GP della Turchia perché risultato positivo al coronavirus, rischia adesso di dover saltare le prossime gare a causa della sua decisione di non farsi vaccinare per il Covid-19.

A porre la questione sotto i riflettori è stato lo stesso pilota sudafricano che su Twitter ha rivelato che è la seconda volta che contrae il virus e che ha deciso di non vaccinarsi per motivi personali. Alla luce di ciò, dopo la gara di Istanbul, il Direttore di Gara della Formula 1. Michael Masi ha spiegato che "tra le prossime tappe in calendario ci sono un paio di paesi in cui probabilmente non sarà permesso entrare se non si è vaccinati" e che ovviamente chiunque sia al seguito del Circus "dovrà rispettare quei requisiti per entrare nel paese".

Alan van der Merwe ha quindi spiegato la sua posizione, indicando di aver ricevuto diversi insulti sui social media per la sua decisione, con tante persone che stanno cercando di spingere la Formula 1 a licenziarlo: "Sono pienamente consapevole che sarò potenzialmente meno utilizzabile o che la mia libertà di movimento sarà limitata dalle mie scelte – ha scritto infatti il pilota della Medical Car su Twitter –. Il fatto che non preferirò la convenienza alla mia salute non significa che prendo decisioni per egoismo. Tutti noi vogliamo solo essere sani" ha poi aggiunto prima di ribadire che comunque continuerà ad osservare le linee guida sulla salute pubblica, a ridurre il più possibile i rischi e a rispettare le decisioni degli altri.

Van der Merwe si augura comunque che, pur non essendo vaccinato ma avendo già contratto la malattia, possa comunque tornare a fare il suo lavoro in Formula 1 nelle ultime sei gare di questa stagione: "In Svizzera (sono per metà svizzero) e in altri paesi sviluppati – scrive infatti il sudafricano sui social – , l'aver contratto l'infezione in precedenza conta tanto quanto un vaccino. Spero dunque che valga lo stesso anche lì. Credo che quei paesi sappiano cosa stanno facendo, e rispetto le norme più restrittive di quelle nazioni che non consentono l’ingresso a coloro che non sono vaccinati".

Nonostante l'appello fatto da Van der Merwe appare dunque improbabile la sua partecipazione ai prossimi GP della Formula 1, dove, come avvenuto già in Turchia, dovrebbe essere sostituito dal pilota della Safety Car della Formula E Bruno Correia. Ma non è da escludere che altre persone tra personale F1, uomini dei team o anche piloti siano a rischio esclusione nelle prossime tappe in calendario perché sprovvisto di certificato di vaccinazione contro il Covid- 19. Concludendo la sua lunga discussione Alan Van der Merwe, l'unico finora tra i non vaccinati del Circus ad essersi palesato, ha comunque voluto chiarire ulteriormente la sua posizione riguardo al tema vaccini: "A scanso di equivoci – si legge infatti nel suo tweet conclusivo –: se vuoi farti vaccinare, fallo. Sono favorevole ai vaccini per coloro che vogliono e possono averli".

La sua posizione però potrebbe costare anche il posto a Van der Merwe dato che oltre alle ultime sei gare di questa stagione, data la presenza in calendario di diversi Paesi che non consento l'accesso ai non vaccinati per il Covid-19, dovrà saltare buona parte dei GP anche nel Mondiale 2022 e pertanto la Formula 1 potrebbe decidere di sostituirlo definitivamente con un driver che possa partecipare a tutti i round iridati.

Qual è la vera posizione dei piloti di Formula 1 nelle auto: no, non stanno seduti
Qual è la vera posizione dei piloti di Formula 1 nelle auto: no, non stanno seduti
Formula 1 2022, classifica piloti e costruttori prima del GP Silverstone: chi è in testa?
Formula 1 2022, classifica piloti e costruttori prima del GP Silverstone: chi è in testa?
Giornalista di Sky offesa sui social, Hamilton la difende:
Giornalista di Sky offesa sui social, Hamilton la difende: "È qualificata per parlare di Formula 1"
Classifica piloti
Classifica costruttori
Pos.
Pilota
Team
Punti
1
M. Verstappen Red Bull
Red Bull
175
2
S. Pérez Red Bull
Red Bull
129
3
C. Leclerc Ferrari
Ferrari
126
4
G. Russell Mercedes
Mercedes
111
5
C. Sainz Ferrari
Ferrari
102
Pos.
Team
Punti
1
Red Bull
304
2
Ferrari
228
3
Mercedes
188
4
McLaren
65
5
Alpine
57
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni