261 CONDIVISIONI
24 Gennaio 2022
16:37

La favola di Isabelle Galmiche: l’insegnante di matematica diventata regina del rally di Monte-Carlo

L’incredibile favola di Isabelle Galmiche: la 50enne copilota che ha scritto la storia del Mondiale Rally guidando Sebastien Loeb al sorprendente successo nel Rallye di Monte-Carlo 2022 che durante la settimana fa la professoressa di matematica tenendo fin qui nascosto ai suoi alunni la sua doppia vita.
A cura di Michele Mazzeo
261 CONDIVISIONI

Il leggendario Sebastien Loeb è tornato nel WRC ad un anno dal suo terzo ritiro conquistando una sorprendente vittoria nel Rally di Monte-Carlo 2022 (il suo 80° successo in una prova iridata) che gli ha permesso di scrivere un'altra pagina di storia di questo sport. L'alsaziano nove volte campione del mondo, con i suoi quasi 48 anni (li compirà il prossimo 26 febbraio), è infatti diventato il pilota più anziano di sempre ad aver vinto un rally valido per il Mondiale.

Questo record e questo inaspettato trionfo sulle strade sterrate del Principato però presenta una grande novità rispetto a tutti gli altri primati e le altre 79 vittorie conquistati nel WRC nel corso della sua carriera. Al suo fianco infatti a far da navigatore non c'era lo storico compagno di mille avventure Daniel Elena, bensì la 50enne Isabelle Galmiche che, forse ancor più di Loeb, vincendo il Rallye di Monte Carlo ha dato vita ad un'incredibile favola.

Una professoressa di matematica (questo il suo lavoro durante la settimana) che all'alba dei 50 anni diventa all'improvviso la regina del Campionato del Mondo di Rally. La navigatrice classe '71 infatti è la prima donna a conquistare un successo nel WRC nel nuovo millennio (l'ultimo successo femminile risale difatti al 1997 quando a conquistarlo fu la leggendaria copilota italiana Fabrizia Pons proprio a Monte-Carlo) entrando anche nella top 10 dei navigatori più anziani di sempre ad aver vinto una gara valida per il Mondiale.

Isabelle Galmiche non è però una novizia del rally. La 50enne alsaziana conduce infatti da tantissimi anni un'incredibile doppia vita dividendosi tra la cattedra (nel corso della settimana) e le piste sterrate (nei week end) finora tenuta nascosta ai propri studenti ("Non ho detto niente a loro, ma penso che quando tornerò a scuola lo sapranno tutti. Non so come reagiranno" ha difatti rivelato a Topgear). Isabelle è infatti dal lontano 1995 che fa la navigatrice e vanta la partecipazione a 230 rally tra gare nazionali, continentali e internazionali. Quella conquistata con la leggenda Sebastien Loeb nel Rallye di Montecarlo è la sua undicesima vittoria in carriera ma senza ombra di dubbio la più importante come ha confessato lei stessa dopo l'incredibile trionfo: "Credo sia fantastico quanto accaduto a me oggi – ha infatti detto a Motorsport.com –. Ho vinto al mio primo rally nel WRC, con Séb, a Monte-Carlo. Sono troppo felice. Credo che questo possa davvero essere il giorno più bello della mia vita".

261 CONDIVISIONI
Ha solo 14 anni ma debutta nel Mondiale Rally: può farlo grazie ad una strana regola
Ha solo 14 anni ma debutta nel Mondiale Rally: può farlo grazie ad una strana regola
Offese a Stroll durante la diretta TV del GP Austria: sospeso un telecronista della Formula 1
Offese a Stroll durante la diretta TV del GP Austria: sospeso un telecronista della Formula 1
GP Ungheria a forte rischio temporali, meteo disastroso: il programma può essere stravolto
GP Ungheria a forte rischio temporali, meteo disastroso: il programma può essere stravolto
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni