464 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Il mistero irrisolto della Bugatti 57SC Atlantic: l’auto più costosa del mondo è sparita

La Bugatti Type 57 SC Atlantic è una delle auto più rare e iconiche mai prodotte. Negli anni ’30 vennero creati quattro esemplari, uno di questi è scomparso e non è stato mai più trovato.
A cura di Alessio Morra
464 CONDIVISIONI
Immagine

Di auto storiche e meravigliose ce ne sono tante, e ognuna di essa ha una storia particolare. Ma quella della Bugatti Type 57 SC Atlantic è unica, una storia che si perde nella notte dei tempi. Perché purtroppo uno dei quattro esemplari si è perso davvero, e da anni non si trova più. Nessuno sa dove è; e se qualcuno mai riuscirà a trovarlo diventerà milionario, basta pensare che solo la copia, anzi la replica di quella Bugatti degli anni '30 è stata messa all'asta con una base di un milione di dollari.

L'italiano Ettore Bugatti fonda in Francia la sua casa automobilistica nel 1909, ha tante idee, soprattutto innovative, crea vetture di lusso che hanno un design raffinato, accattivante e che sono anche molto veloci, non solo nelle corse che già c'erano a quell'epoca. Dopo la crisi del '29, per rilanciare la società nasce la Bugatti Tipo 57, che vede poi una sfilza di evoluzioni. Nascono la Tipo 57 Ventoux, la Tipo 57 Stelvio, la Tipo Atalante e poi arriva la Tipo 57 S Atlantic da cui deriva poi la Type 57 SC Atlantic, una vettura che è stata creata in soli quattro esemplari.

Rallph Lauren è proprietario di uno dei rari esemplari della Bugatti Type 57 SC Atlantic.
Rallph Lauren è proprietario di uno dei rari esemplari della Bugatti Type 57 SC Atlantic.

Quella 57 SC Atlantic è diventata nel tempo leggendaria, per gli esperti è forse la più bella in assoluto della Bugatti. Un'automobile con un design innovativo, anche con un vano per la ruota di scorta e una carrozzeria con delle chicche vere proprie, come la ‘spina' che va dal radiatore all'estremità inferiore della vettura, e fantastico e anche il cosiddetto finestrino laterale a forma di fagiolo.

Una vettura che Ettore Bugatti creò con l'ausilio del figlio, Jean, che morì pochi anno dopo mentre collaudava una Bugatti su un circuito. La Atlantic SC 57 è la prima supercar di sempre e con un motore che poteva arrivare fino ai 210 chilometri orari, auto che combinava elementi canonici e rivoluzionari con design ‘Art Deco', un design che incarnava eleganza e prestazioni elevate.

Di esemplari ne vennero creati appena quattro. Uno oggi è di proprietà dello stilista americano Ralph Lauren, un altro è in un Museo della California, nel 2010 venne battuto all'asta per oltre 30 milioni di dollari – e che il collezionista Peter Williamson, comprò per 51 mila dollari negli anni '70. Del terzo esemplare non si sa molto, ma esiste, poi c'è un quarto esemplare che invece non si fa che fine abbia fatto.

La Bugatti 57 SC Atlantic è una delle auto più rare e iconiche mai prodotte nella storia.
La Bugatti 57 SC Atlantic è una delle auto più rare e iconiche mai prodotte nella storia.

La storia di questo quarto esemplare è una di quelle leggende che si sono alimentate nel corso del tempo. L'unica certezza è che la Bugatti Tipe 57 SC Atlantic è scomparsa. Che fine ha fatto? Non si sa. Ma ci sono una sfilza di ipotesi e una conclusione: chi mai la troverà avrà tra le mani un tesoro dal valore mostruoso: di oltre 130 milioni di euro.

Quell'esemplare, quello mancante, nel 1938 scomparve nella zona di Bordeaux. Un anno dopo iniziò la Seconda Guerra Mondiale e quello che è stato il destino di quella Bugatti è un mistero e resterà tale. C'è chi sostiene che quella vettura sia stata messa su una nave e spedita chissà dove, magari oltreoceano, prima che i nazisti arrivassero in Francia, cosa che poi portò grossi guai proprio a Ettore Bugatti, c'è chi sostiene sia stata nascosta talmente bene che nessuno l'abbia più trovata. C'è chi pensa che sia stata rubata a Bugatti.

Essendo passati oltre ottant'anni è probabile che chi l'abbia nascosta, o magari sottratta rubata, non ci sia più e magari quel segreto l'ha portato via con sé. Fatto sta che c'è una Bugatti che vale oro che potrebbe essere nascosta in ogni angolo del mondo.

464 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views