Dopo il gruppo PSA anche un'altra casa automobilistica francese ha deciso di fermare tutti i suoi impianti in Francia a causa dell'emergenza sanitaria legata alla diffusione su scala globale del Coronavirus (qui gli aggiornamenti in tempo reale con le ultime notizie dall'Italia e dal resto del mondo). Si tratta della Renault che, dopo aver chiuso temporaneamente la produzione in Spagna, ha virato per la chiusura delle sue fabbriche anche sul territorio transalpino dopo che la situazione dei contagi è nettamente peggiorata nelle ultime ore.

Renault chiude stabilimenti in Francia per Coronavirus: "produzione sospesa fino a nuovo ordine"

Già da stasera dunque gli stabilimenti Renault in Francia saranno chiusi a causa dell'epidemia da CoVid-19. La scelta è stata comunicata dalla direzione aziendale ai sindacati. Non è prevista al momento una data per la riapertura delle fabbriche. Ad annunciarlo un portavoce della casa automobilistica francese che ha dichiarato: "Renault sospende le attività fino a nuovo ordine, in funzione dell'evoluzione della situazione sanitaria". "Attendiamo ulteriori dettagli sulle condizioni di compensazione per la disoccupazione parziale" ha invece detto Fabien Gache, sindacalista della CGT, che ha anche annunciato di aver già chiesto alla società "il mantenimento della retribuzione al 100% per tutto il personale".