1.323 CONDIVISIONI
25 Gennaio 2023
15:59

Tutino va al Palermo e resta spiazzato in città: “Sono tre giorni che non pago nulla”

Gennaro Tutino durante la presentazione ufficiale al Palermo ha descritto le sue prime sensazioni da giocatore rosanero. Non si aspettava un’accoglienza simile in città: “Tre giorni a mangiare fuori e ancora non ho pagato”.
A cura di Fabrizio Rinelli
1.323 CONDIVISIONI

Gennaro Tutino è entrato in campo nella sfida vinta dal Palermo al ‘Barbera' 1-0 contro il Bari nella gara giocata lo scorso 20 gennaio. Arrivato in rosanero in prestito secco dal Parma, l'attaccante campano cresciuto nel settore giovanile del Napoli e protagonista due stagioni fa con la Salernitana di Castori della promozione in Serie A dei granata, spera di potersi rilanciare in Sicilia. È entrato dalla panchina giocando gli ultimi sedici minuti di gioco contro i pugliesi e ha contribuito anche lui alla vittoria della gara.

L’esordio di Tutino in campo col Palermo.
L’esordio di Tutino in campo col Palermo.

Un giorno speciale intervallato poi dalla presentazione ufficiale alla stampa di due giorni fa in cui ha spiegato subito le sue sensazioni una volta giunto in Sicilia. Tutino è rimasto stupito dall'approccio, dal comportamento e dal modo di porsi delle persone in città nei suoi confronti. Non si aspettava un tale rispetto per lui si è subito sentito a casa. Un'accoglienza che l'ha subito conquistato e che ha spiegato nei minimi particolari proprio di fronte a microfoni e telecamere: "C’è tanta somiglianza con Napoli in alcune sfumature".

Tutino ha prima spiegato tutte le sue sensazioni e riflessioni che l'hanno portato a scegliere il club rosanero. "Al mio agente ho detto subito di chiudere questa trattativa perché Palermo come piazza mi andava benissimo". Tutino è stato felicissimo di accettare un'avventura di questo tipo dopo l'incredibile rendimento avuto con la Salernitana che purtroppo non è riuscito a ripetere a Parma. Palermo è dunque il suo ambiente e lo sa benissimo Tutino: "Mi piace il calore e l’entusiasmo che c’è qui – ha spiegato scendendo nel dettaglio – Non ero mai stato in città e mi sono sentito come a casa, c’è tanta somiglianza con Napoli in alcune sfumature".

Un aspetto più di tutti l'ha completamente colpito e fatto subito innamorare di tifosi e della città: "Sono stato accolto benissimo e voglio ricambiarlo in campo – ha aggiunto – La gente mi sta dando grande affetto, sono tre giorni che vado a mangiare fuori e ancora non ho pagato un conto". Un segno di grande riconoscenza nei confronti dell'attaccante del Palermo che lo stesso Tutino ha apprezzato tantissimo ed è pronto a ricambiare tutto ciò: "Voglio dare una mano alla squadra con gol e assist – ha concluso – Con Corini ho parlato prima di venire qui, non mi ha detto dove vuole che io giochi ma mi ha parlato dell’aspetto umano".

1.323 CONDIVISIONI
Il tifoso di F1 scambiato per Messina Denaro e arrestato per sbaglio: tre giorni da incubo
Il tifoso di F1 scambiato per Messina Denaro e arrestato per sbaglio: tre giorni da incubo
Enigma69 in prova al Cosenza: il calciatore mascherato dalla Kings League di Piqué alla Serie B
Enigma69 in prova al Cosenza: il calciatore mascherato dalla Kings League di Piqué alla Serie B
Criscito torna al Genoa con uno stipendio da 2mila euro: deve togliersi un peso dalla coscienza
Criscito torna al Genoa con uno stipendio da 2mila euro: deve togliersi un peso dalla coscienza
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni