19 Gennaio 2022
9:17

Tocca il pallone due volte, il rigore non è valido: l’insolita scena che costa l’eliminazione

Kainz tocca due volte il pallone sul dischetto e il suo rigore viene annullato: l’errore costa l’eliminazione del Colonia dalla Coppa di Germania.
A cura di Vito Lamorte

Ci sono tanti modi per battere un calcio di rigore e nonostante tutti siano convinti di poterlo fare in maniera piuttosto agevole, nessuno davvero conosce cosa accade quando ci si presenta sul dischetto. Tra il dischetto e la porta c'è un avversario che farà di tutto per provare a distrarti, a metterti in difficoltà e nella maggior parte dei casi conosce il modo di calciare di chi ha di fronte. Una sfida di tecnica e di nervi. E la tensione aumenta se si tratta di una sfida dagli undici metri che decide le sorti della contesa. L'elettricità e il peso di ogni conclusione sono decisivi.

Quello che è accaduto negli ottavi di finale di Coppa di Germania tra Colonia e Amburgo forse rende meglio l'idea. Le squadre hanno terminato i tempi regolamentari con un pareggio e per decidere chi meritava di superare il turno ci sono voluti i calci di rigore. L'ultimo tiro della serie di Florian Kainz poteva far continuare la sfida o decretare la vittoria per l'HSV: ala del Colonia è scivolata sul dischetto e ha colpito la palla due volte, che è terminata alle spalle del portiere avversario. Il rigore, però, non è stato convalidato e ai quarti della DFB Pokal ci è andato l'Amburgo.

La regola 14 dice che "il calciatore che ha eseguito il tiro non può toccare di nuovo il pallone prima che lo stesso sia stato toccato da un altro calciatore". Un episodio che è costato molto caro alla squadra di Steffen Baumgart, che era riuscita a pareggiare con Anthony Modeste la rete di Robert Glatzel per i Dinasaurier.

Quella scivolata è passata praticamente inosservata a tutti, tranne che all'arbitro che ha subito invalidato la conclusione perché il giocatore aveva colpito la palla due volte. Mentre l'Amburgo festeggiava il passaggio al turno successivo, i giocatori del Colonia protestavano contro la decisione increduli, senza capirla e senza poter fare nulla per tornare indietro.

Lo stesso Florian Kainz nei minuti dopo il fischio finale è apparso molto dispiaciuto per l'accaduto ma ha ammesso, non proprio sinceramente, di non essersi accorto subito dell'accaduto: "Ho notato che sono scivolato con il piede e che la palla è entrata in modo strano. Ovviamente sono estremamente amareggiato per me e la squadra, per tutto il club".

Marinelli sbaglia due volte, al Venezia un rigore inspiegabile: cosa ha visto al VAR
Marinelli sbaglia due volte, al Venezia un rigore inspiegabile: cosa ha visto al VAR
Lautaro segna il rigore in Udinese-Inter, Chiffi tentenna: perché da regolamento il gol è valido
Lautaro segna il rigore in Udinese-Inter, Chiffi tentenna: perché da regolamento il gol è valido
Al Milan manca un rigore per mano di Luis Alberto: l'errore più grave lo fa Orsato al VAR
Al Milan manca un rigore per mano di Luis Alberto: l'errore più grave lo fa Orsato al VAR
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni