Qualcosa d'incredibile, ma non di inedito per il calcio italiano, si è visto oggi a Grosseto, dove nel corso della partita tra la squadra maremmana e il Monterosi, l'allenatore del Grosseto Lamberto Magrini ha dato un buffetto al calciatore Cretella, che dopo essere stato sostituito aveva detto qualcosa di pepato al tecnico. Magrini è stato poi espulso dal direttore di gara, avvisato da uno dei guardalinee.

L'allenatore Magrini colpisce Cretella in Grosseto-Monterosi

La posta in palio era altissima a Grosseto dove si sfidavano le prime due squadre della classifica del Girone E della Serie D. Il Grosseto vincendo per 1-0 ha effettuato il sorpasso sul Monterosi e ora inizia a sognare la seconda promozione consecutiva. L'allenatore Lamberto Magrini, che lo scorso anno subentrò e con una splendida cavalcata vinse il campionato di Eccellenza, al 74′ decide di sostituire Cretella, che non la prende bene e mentre rientra in panchina dice qualcosa, evidentemente di forte, all'allenatore che sente tutto, fa due passi, si avvicina verso la panchina e colpisce con uno schiaffetto il calciatore. Il guardalinee vede la scena, avverte l'arbitro che non può far altro che espellere Magrini, che da oltre vent'anni fa l'allenatore e che per la terza volta guida il Grosseto.

Il precedente di Delio Rossi e Ljiajic

Era il 2 maggio del 2012 quando in una partita tra Fiorentina e Novara, era un turno infrasettimanale, ci fu un episodio che è passato alla storia del calcio italiano. Sul 2-0 per il Novara, Delio Rossi sostituì, dopo una mezz'oretta, Ljajic che la prese male e disse qualcosa al tecnico, che sentì e rispose per le rime, seguì un successivo scambio di battute che finì con Delio Rossi che si avventò sul giocatore e lo colpì. La Fiorentina riuscì a rimontare. Rossi però fu esonerato poche ore dopo.