Pioli e Gattuso molto spesso in queste ultime settimane hanno dovuto fare la conta degli infortunati e tutt'ora continuano a farlo. Il tecnico rossonero sorride in vista del posticipo Milan-Napoli per il rientro di Theo Hernandez, Calhanoglu e Rebic, ma solo nelle ore precedenti all'incontro capirà se potrà schierare Calabria e Romagnoli. Gattuso invece ha grossi problemi in difesa per via delle assenze di Manolas e Rrahmani, fuori anche Lozano.

I dubbi e le certezze di Pioli

Ibrahimovic scalpita e sta provando a rientrare il prima possibile, spera di esserci già giovedì contro il Manchester United, ma intanto guarderà i compagni dalla tribuna come Bennacer e Mandzukic, che ha dato finora un minimo contributo. Hernandez sarà in campo dall'inizio, mentre hanno grosse chance di esserci Rebic e Calhanoglu, che non lascerà troppo solo in attacco Leao. Romagnoli invece è in dubbio, Tomori è pronto, mentre ha qualche problema Calabria che potrebbe cedere il posto a Diogo Dalot.

Problemi in difesa per il Napoli

Gattuso da qualche partita ha recuperato Mertens e con il Bologna ha ritrovato Osimhen, ma in avanti manca sempre tanto Lozano, giocatore determinante, e soprattutto ha perso alla vigilia due difensori centrali: Rrahmani e Manolas. Scelte obbligate con Maksimovic al fianco di Koulibaly, che nelle ultime settimane non è parso al meglio. Sulla fascia ballottaggio tra Hysaj e Mario Rui. Meret è favorito su Ospina. In avanti Osimhen dovrebbe partire dall'inizio.

Le probabili formazioni di Milan-Napoli

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Dalot, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Kessié; Saelmaekers, Calhanoglu, Krunic; Leao. All. Pioli

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Fabian Ruiz, Bakayoko; Politano, Zielinski, Insigne; Osimhen. All. Gattuso