540 CONDIVISIONI
Plusvalenze in Serie A: le ultime news
4 Dicembre 2021
12:05

Perché la “carta segreta” tra la Juve e Ronaldo è così importante: cosa può contenere

L’inchiesta sulle plusvalenze della Juventus ruota intorno alla “carta Ronaldo” citata nelle intercettazioni. Ecco cosa potrebbe contenere questa scrittura privata.
A cura di Marco Beltrami
540 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Plusvalenze in Serie A: le ultime news

Che cos'è la "carta Ronaldo" e perché questo documento segreto che "teoricamente non dovrebbe esistere", stando al contenuto delle intercettazioni,  è così importante nell'inchiesta Prisma che verte sulle plusvalenze della Juventus? È quello che si domandano i tifosi e soprattutto chi sta indagando sulla gestione contabile di operazioni di scambio/vendita di calciatori, che stando a quanto riportato nel decreto della Procura di Torino sarebbero state caratterizzate da valori "fraudolentemente maggiorati".

Quello che al momento si sa è che questa scrittura privata potrebbe essere un documento chiave per chi stacercando una prova schiacciante delle irregolarità commesse a bilancio dalla Juventus. Nell'intercettazione del 23 settembre 2021, il direttore sportivo Federico Cherubini in una telefonata con il responsabile dell’ufficio legale Cesare Gabasio, anch'egli inserito nel registro degli indagati (oltre al presidente Andrea Agnelli, il suo vice Pavel Nedved, il Chief Financial Officer Stefano Cerrato, l’ex responsabile dell’area sportiva Fabio Paratici,  e i due ex Chief Financial Officer Marco Re e Stefano Bertola) parla proprio della "carta Ronaldo". "Se salta fuori ci saltano alla gola.. tutto sul bilancio i revisori e tutto", il riferimento al "discorso con il pres (che potrebbe essere un riferimento ad Agnelli, ndr) e poi ancora "Poi magari dobbiamo fare una transazione finta" e "non arriverei all’estremo.. di fare una causa perché poi quella carta lì che loro devono tirar fuori non è che ci aiuti tanto a noi.. nel nostro bilancio".

Tutte frasi che sembrano evidenziare ulteriormente l'importanza di quel documento ai fini dell'inchiesta. Proprio per questo il procuratore aggiunto Marco Gianoglio e i sostituti Mario Bendoni e Ciro Santoriello hanno chiesto lumi ai diretti interessati nelle loro audizioni, mentre la Guardia di Finanza ha nuovamente perquisito gli uffici del club bianconero e l'abitazione di Gabasio. L'obiettivo è quello di recuperare tutta la documentazione sui conti, quella bancaria e ogni tipo di comunicazione anche sulle operazioni di mercato e in primis quella relativa a Cristiano Ronaldo.

La "carta segreta" a cui si fa riferimento, nell'ipotesi dell'accusa potrebbe essere relativa al rapporto contrattuale e alle retribuzioni arretrate di Cristiano Ronaldo, con un patto inerente al pagamento delle mensilità non ancora versate al giocatore che potrebbe essere ascoltato insieme al suo agente sulla vicenda. Oppure secondo La Gazzetta dello Sport, potrebbe essere un riferimento ad un'intesa di diverso tipo sullo stipendio. D'altronde i pm nella loro ipotesi hanno parlato della possibilità che fossero riportati "in modo difforme dal vero i valori economici della cessione di Ronaldo alla società Manchester United al prezzo di 15 milioni omettendo di esporre gli effetti di una scrittura privata in violazione dei principi contabili". E questa scrittura privata sarebbe proprio la tanto ricercata "carta Ronaldo" che per ora a quanto pare non è stata ancora trovata.

Nel frattempo i tifosi della Juventus hanno deciso, anche sulla scia delle ultime dichiarazioni di Giorgio Chiellini post vittoria contro la Salernitana di schierarsi al fianco della loro squadra. Per questo sui social è stato lanciato l'hashtag #iostoconLaJuventus, che ha superato i 10mila tweet. In questo momento difficile per il club e anche per gli uomini di Allegri, molto lontani dalle prime posizioni, il popolo bianconero vuole serrare i ranghi e dimostrare la propria vicinanza a chi gli ha regalato nelle scorse stagioni grandi soddisfazioni.

540 CONDIVISIONI
31 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni