Fuori per scelta tecnica. Fuori perché in mezzo al campo cammina. Fuori perché in allenamento non dà tutto. Le parole di Gattuso in conferenza stampa sono molto chiare: chi non s'impegna, non se la sente, non ce la fa si accomodi pure fuori. E faccia i bagagli. Colpirne uno per educarne cento… messaggio chiaro che l'allenatore – rinforzato anche dalla fiducia che quasi sicuramente gli verrà rinnovata – ha voluto lanciare al gruppo. Chi non mi segue, vada pure altrove. Vale per Allan come per chiunque altro non è (più) convinto di restare a Napoli.

La mancata convocazione del brasiliano per la trasferta di Cagliari è solo l'ennesima tappa di una vicenda che lo vede protagonista in negativo da quando il Psg (e il suo amico, Neymar) gli sussurra la possibilità che mollare la maglia azzurra a gennaio "val bene una messa" e un contratto da 6 milioni di euro netti a stagione. La lite con Giuntoli, una seconda parte di stagione da brutta copia di se stesso, la mancata cessione a giugno e poi il "faccia a faccia" col figlio di De Laurentiis nella serata della ribellione post Salisburgo lo hanno di fatto accompagnato alla porta.

La valigia sull'uscio gliel'ha messa Gattuso… già ma dove andrà Allan che col Napoli ha comunque un contratto fino al 2023? Il valore di mercato attuale è di 60 milioni, capitale che rischia di svalutarsi ulteriormente ecco perché l'addio in estate appare inevitabile al netto delle contraddizioni che hanno segnato l'ultimo anno e mezzo. Due le società che hanno messo gli occhi su di lui: l'una in Italia, l'altra in Inghilterra.

  • In Serie A è l'Inter (ma attenzione alla Juventus, solo se Sarri dovesse restare) la società maggiormente interessata al sudamericano: a gennaio scorso addirittura c'è stata la possibilità di formalizzare lo scambio con Vecino ma la quotazione dei cartellini (i partenopei ipotizzano una cifra non inferiore ai 40 milioni) ha rappresentato l'ostacolo più importante.
  • Dalla Premier League è Carlo Ancelotti ad aver acceso i riflettori su di lui. L'ex allenatore del Napoli conosce bene le qualità di Allan e la prossima estate potrebbe essere decisiva per averlo di nuovo a disposizione, questa volta a Liverpool.