Dalle risate allo scatto d'ira in pochissimi secondi. José Mourinho si è reso protagonista dell'ennesimo show della sua carriera. Nel corso della sfida tra il suo Tottenham e il Manchester City, il manager degli Spurs dopo essersi accomodato in panchina sorridendo per il rigore parato da Lloris a Gundogan, è scattato verso il quarto uomo per protestare per il mancato secondo giallo a Sterling. Un repentino cambio d'umore che ha inevitabilmente fatto il giro del web e dei social diventando virale.

Mourinho, dalle risate alla rabbia in pochi secondi. Il raptus in panchina in Tottenham-City

José Mourinho scatenato nel confronto tra il suo Tottenham e il Manchester City del rivale José Guardiola (vinto dagli Spurs con il punteggio di 2-0). Nel primo tempo del big match le telecamere hanno immortalato la curiosa reazione del mister portoghese ad un calcio di rigore fallito da Sterling. Il mister che ha assistito in piedi davanti alla sua panchina alla parata di Lloris, si è lasciato andare alle risate con il suo collaboratore. Mou e il suo braccio destro si sono accomodati continuando a scherzare. In pochi secondi però ecco che tutto è cambiato, con Mourinho che ha stravolto il suo atteggiamento. Dai sorrisi, alla rabbia feroce contro il quarto uomo prima e l'arbitro poi, con il video che inevitabilmente è diventato virale scatenando l'ilarità di tifosi e appassionati.

Perché Mourinho si è scagliato contro il quarto uomo

Cosa è successo a Mourinho? Perché questo raptus e questo stravolgimento in pochi secondi? Tutta "colpa" del collaboratore di Mourinho che dopo il pericolo scampato per la parata di Lloris su Gundogan ha suggerito al manager del Tottenham che Sterling, già ammonito e quindi a rischio espulsione, ha simulato un fallo da parte del portiere francese. Un suggerimento che ha spinto Mou in un batter d'occhio ad alzarsi, scagliandosi contro il quarto uomo, protestando in maniera veemente per il secondo giallo. Una scena a dir poco curiosa che ha ancora una volta ha finito per fare il giro del mondo.