Stangata in arrivo per Gelson Martins. Il calciatore del Monaco è stato squalificato a tempo indeterminato. Questa la decisione della commissione disciplinare della Ligue 1, dopo la doppia spinta all'arbitro del calciatore portoghese in occasione della trasferta sul campo del Nimes. La Federcalcio francese ha aperto un'indagine su Martins che per ora è stato fermato fino a data da destinarsi in attesa del verdetto definitivo. Il rischio concreto per lui è quello di una squalifica di almeno 8 giornate, ma non è da escludere anche uno stop fino al termine della stagione.

Cosa ha fatto Gelson Martins e perché è stato squalificato. Spintone all'arbitro in Nimes-Monaco

Nella partita del massimo campionato francese tra Nimes e Monaco, Gelson Martins ha letteralmente perso la testa. Dopo l'espulsione del compagno Bakayoko (ex centrocampista del Milan), il portoghese ha protestato vivacemente con il direttore di gara. Il numero 11 della formazione ospite, letteralmente incontrollabile, ha spinto per ben due volte l'arbitro che lo ha allontanato dal terreno di gioco. Parapiglia in campo e referto pesantissimo per l'ex Atletico Madrid, alla luce del suo bruttissimo gesto. Inevitabile dunque una lunga squalifica per Gelson Martins che è finito al centro di un'indagine da parte della Federcalcio francese.

Squalifica a tempo indeterminato per Gelson Martins

Le prime indiscrezioni sul tanto atteso verdetto su Gelson Martins sono arrivate dall'Inghilterra e in particolare dal Daily Mail. Al momento il calciatore di origini capoverdiane è stato squalificato a tempo indeterminato. La Federcalcio francese, sulla base del referto dell'arbitro sta ancora valutando la sanzione per l'ex Atletico che rischia di essere a dir poco esemplare. Si va da un possibile stop di 8 giornate, ad un massimo di sei mesi di squalifica. C'è infatti la volontà di lanciare un messaggio forte, per evitare il riproporsi di scene simili sul campo di calcio.