Mancano poche ore al ritorno in campo di Zlatan Ibrahimovic e compagni, impegnati nel prossimo weekend con la partita con il Genoa. La lunga vigilia del recupero della 26esima giornata di campionato, rischia però di diventare movimentata per la decisione del club nei confronti di Zvonimir Boban: ormai molto vicino al divorzio con il club rossonero. Le ultime indiscrezioni rimbalzate da Milanello, parlano infatti di un Boban che avrebbe già salutato la squadra e sarebbe pronto a tornare nell'organigramma della Fifa di Gianni Infantino.

La notizia ufficiale del divorzio tra il croato e la società dovrebbe arrivare nelle prossime ore, dopo che i legali delle due parti avranno trovato l'intesa su come e quando comunicare ai tifosi la probabile rescissione del contratto. Non dovrebbe essere infatti un esonero vero e proprio, ma un addio ‘consensuale' gestito e studiato nelle scorse ore tra Milano e gli uffici di Londra dove ha il suo quartier generale il fondo Elliott.

Il futuro di Maldini e di alcuni giocatori rossoneri

Dopo la partenza di Boban, si aprirà una seconda fase della ristrutturazione ordinata dalla famiglia Singer e da Gazidis: un lungo periodo di riflessione e valutazione su quelle che saranno gli uomini coinvolti nel nuovo progetto di Ralf Rangnick. Tra le figure ‘nel mirino' anche lo stesso Paolo Maldini, che in più occasioni ha già dichiarato di non essere convinto dello sbarco a Milano del tecnico tedesco.

Se con l'arrivo dell'uomo ‘tuttofare' della Red Bull l'addio di Stefano Pioli è scontato, lo è meno quello di Zlatan Ibrahimovic e di altri giocatori in attesa di rinnovo o ‘appesantiti' da una carta d'identità ‘over 25' e dunque poco coerente con il progetto che ha in mente Rangnick. Il futuro dello svedese, di Donnarumma, Bonaventura, Rebic e molti altri verrà deciso a fine stagione, anche se è facile prevedere l'arrivo di novità importanti anche prima del termine del campionato.