29 Marzo 2020
13:41

Juventus, prove da dirigente: Chiellini e la mediazione per il taglio degli stipendi

L’accordo tra calciatori e club è stato possibile soprattutto all’intervento di Giorgio Chiellini, autore di una mediazione vincente: la Juventus ha ufficializzato il ‘taglio’ di 4 mensilità da parte dei giocatori, che potranno recuperare della somma, in futuro, quando tutto ripartirà. Una scelta che ha anticipato la linea che dovrà prendere tutta la Serie A nei prossimi giorni.
A cura di Alessio Pediglieri

Giorgio Chiellini studia da grande: il capitano bianconero e colonna della difesa della Juve e della Nazionale è stato il protagonista assoluto della trattativa tra giocatori e club per il taglio degli stipendi. Una gestione non facile, complessa che però il giocatore ha portato a compimento in un tempo relativamente breve e senza creare tensioni e frizioni tra le parti coinvolte. Mostrando non poche qualità anche da un punto di vista manageriale, laddove proprio Chiellini si sta laureando in Economia e si sta preparando per una carriera post campo, dietro ad una scrivania.

E' merito suo se la Juventus ha ufficializzato l'accordo in netto anticipo su ciò che accadrà nei prossimi giorni in Serie A. E forse, la scelta dei giocatori in linea con le difficoltà economiche attuali – e soprattutto future – della società potrà essere utilizzata anche come esempio virtuoso da seguire.

Il confronto Lega e Aic per la prossima settimana

Lunedì la Lega Serie A dovrà presentare una nota composita sulla scelta di intervento (nei modi e nella sostanza) alla Aic, l'Assocalciatori in cui delineerà la procedura sostenibile per il ‘taglio' degli stipendi ai giocatori. Dovrà essere un piano ‘salva calcio' che non punisca eccessivamente nessuno e che permetta al sistema di recuperare risorse all'interno anticipando una crisi economica ancor più grande di quanto non vi sia già.

I problemi finanziari del sistema calcio: tra pressioni di sponsor e tv

Le pressioni esterne ci sono e sono chiare: la Figc e la Lega prendono tempo sulla decisione attorno alla stagione attuale proprio per cercare di preservare i contratti in essere soprattutto da parte di televisioni e sponsor. Una eventuale dichiarazione di sospensione definitiva della stagione farebbe crollare l'attuale casa di carta tenuta in piedi dalla speranza che l'emergenza arretri. Ognuno per la propria parte, è infatti pronto a chiedere la chiusura di contratti e la revisione dei contratti.

La soluzione virtuosa: rinunciare a 4 mensilità subito, per poi recuperarne un paio più avanti

Giorgio Chiellini non si è fatto solamente portavoce dei compagni ma ha sposato, anticipando, le esigenze finanziarie della società bianconera: ha valutato la situazione, si è confrontato, ha studiato la situazione e si è arrivati alla decisione che appare la migliore possibile. I giocatori al momento rinunceranno a ben 4 mensilità, permettendo alla Juventus di trovarsi una liquidità di circa 90 milioni di euro per fare fronte all'emergenza immediata. Poi, parte di questa somma, forse una forse due mensilità, verranno spalmate quando tutto ripartirà, sperando si possa iniziare dal mese di luglio.

Chiellini scoppia di amore per la Juventus: "Sarà per sempre, mia moglie deve accettarlo"
Chiellini scoppia di amore per la Juventus: "Sarà per sempre, mia moglie deve accettarlo"
Juventus-Lazio, il saluto dei tifosi bianconeri a Chiellini e Dybala
Juventus-Lazio, il saluto dei tifosi bianconeri a Chiellini e Dybala
502 di Sport Fanpage
Juventus-Lazio, i cori dello Stadium per Giorgio Chiellini
Juventus-Lazio, i cori dello Stadium per Giorgio Chiellini
197 di Sport Viral
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni