205 CONDIVISIONI
30 Settembre 2022
17:35

Incredibile ma vero: con 2 settimane a disposizione, esonerano il tecnico a sole 8 ore dalla partita

È accaduto all’Hull City in Championship a poche ore dal ritorno in campo dopo la pausa per le Nazionali. Sconcerto e incredulità: “Durante lo stop abbiamo fatto una serie di incontri”
A cura di Alessio Pediglieri
205 CONDIVISIONI
L’oramai ex tecnico dell’Hull City, Shota Arveladze con un piccolo fan (fonte Twitter @arveladze_shota)
L’oramai ex tecnico dell’Hull City, Shota Arveladze con un piccolo fan (fonte Twitter @arveladze_shota)

Incredibile in Championship dove si è consumato un altro melodrammatico esonero, il terzo nel giro di poche settimane. A compierlo è stato l'Hull City che naviga in pessime acque di classifica e che ha deciso di rescindere il contratto con il proprio tecnico Shota Arveladze. Peccato che la separazione sia arrivata a sole otto ore dalla prossima partita di campionato, quando c'erano due settimane di tempo per potervi riflettere, approfittando dello stop per le Nazionali.

La partenza di Arveladze dalla panchina dell'Hull City è il terzo licenziamento nella seconda visione inglese, avvenuto negli ultimi 16 giorni. Prima è successo all'allenatore dell'Huddersfield, Danny Schofield, che è stato esonerato il 14 settembre scorso, poi sostituito da Mark Fotheringham mercoledì. Quindi, all'inizio di questa settimana, il Watford ha licenziato Rob Edwards dopo appena nove partite, con Slaven Bilic rapidamente nominato come sostituto dell'ex boss dei Forest Green Rovers. Adesso tocca all'Hull City che ha licenziato Shota Arveladze. Ma in quest'ultimo caso, la scelta ha suscitato un polverone di critiche e perplessità soprattutto per le tempistiche.

I Tigers, infatti, tornano in campo per la prima volta dalla pausa internazionale questa sera, venerdì 30 settembre, ospitando al "MKM Stadium" il Luton Town per l'11° turno di Championship, ma il proprietario dell'Hull, Acun Ilicali, ha deciso che sarà Andy Dawson – che era alguida dell'under 23 –  e non più Arveladze a prendere il comando della squadra, a sole otto ore dal match: "Durante la pausa internazionale abbiamo avuto una serie di incontri con Shota per discutere la direzione della squadra e il futuro del club". Incontri che il numero uno della società di Kingston upon Hull ha protratto così a lungo dal ritrovarsi a decidere a ridosso della ripresa del campionato: "Con il procedere di questi incontri, è diventato chiaro che le nostre opinioni non erano allineate e quindi abbiamo deciso di separarci".

Tutto lecito, un po' meno la scelta dei tempi che ha aperto una serie di critiche verso la gestione del club, anche da parte degli stessi tifosi che si sono ritrovati spiazzati. Infatti, solamente nella giornata di giovedì 29 settembre, sui social ufficiali dell'Hull City campeggiavano le dichiarazioni e i video dello stesso Arveladze in vista del match di campionato. Un cortocircuito che ha destato feroci perplessità sulla gestione interna del club.

Un evidente controsenso non tanto per la – lecita – decisione di cambiare, vista l'attuale situazione dell'Hull che milita al 20° posto, con solo tre vittorie in 10 partite e senza i tre punti dallo scorso 27 agosto. Quanto sulla bontà di una scelta ponderata sì ma forse anche troppo e che arriva a ridosso di un match che dovrebbe cambiare il trend dell'Hull in campionato: "Shota e Peter se ne vanno con i nostri ringraziamenti, il massimo rispetto e affettuosi auguri per il futuro" ha poi ancora aggiunto Ilicali. "Il nostro obiettivo ora è supportare Andy e la squadra e trovare il miglior candidato possibile per portare avanti questo club. Tutti nel club vorrebbero ringraziare Shota e Peter per i loro sforzi e augurare loro il meglio per il futuro".

Ilicali si riferisce al cambio che alla fine risulta radicale nello staff dell'Hull. Infatti, oltre al primo allenatore Shota Arveladze, è stato accomodato anche il vice: "Possiamo anche confermare che il vice allenatore Peter van der Veen lascerà il club con effetto immediato. Andy Dawson assumerà il ruolo di capo allenatore ad interim fino alla nomina a tempo indeterminato" si legge nel comunicato ufficiale del club che poi continua ricordando l'avventura di Arveladze all'Hull, "nominato a gennaio" e che "ha contribuito a guidare i Tigers verso la sicurezza del campionato e un 19° posto in una stagione di transizione all'MKM Stadium". Fino al 30 settembre 2022 a una manciata di ore dalla ripresa del campionato.

205 CONDIVISIONI
Williams nasconde il suo dolore in USA-Galles: prima della partita aveva pianto per ore
Williams nasconde il suo dolore in USA-Galles: prima della partita aveva pianto per ore
Canada-Marocco 1-2 il risultato finale della partita dei Mondiali
Canada-Marocco 1-2 il risultato finale della partita dei Mondiali
Costa Rica-Germania 2-4, il risultato finale della partita dei Mondiali
Costa Rica-Germania 2-4, il risultato finale della partita dei Mondiali
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni