C'è un colpo di coda nel concitato finale di Genoa-Sassuolo che ha visto Domenico Berardi ricevere un cartellino rosso da parte dell'arbitro Irrati ben dopo il fischio finale del 90′. La gara, finita con la vittoria in extremis per 2-1 da parte dei liguri, con la rete decisiva di Pandev finita tra le polemiche feroci da parte dei neroverdi, ha dunque avuto una conclusione convulsa con animi accesi a bordo campo e davanti ai microfoni del post partita.

Se fino al 90′ non si era registrata alcuna espulsione c'è però da registrare un cartellino rosso finito a referto: Domenico Berardi è stato espulso in Genoa-Sassuolo, al termine della partita perché probabilmente mentre non era inquadrato dalla telecamere, ha esagerato con le proteste nei confronti dell’arbitro Irrati che ha deciso per l'espulsione. Il rosso è venuto fuori circa un’ora dopo la fine della partita, è stato comunicato sul sito della Lega Calcio dopo che è arrivato il referto dell’arbitro Irrati.

Cosa rischia Berardi

Bisognerà attendere ovviamente il referto e le motivazioni che hanno spinto Irrati ad estrarre il cartellino rosso ma se venissero confermate le proteste a bordo campo, per Domenico Berardi si prospetta anche uno stop superiore alla semplice giornata da parte del Giudice Sportivo.

Cos'era successo in campo

La partita di Marassi si è risolta negli attimi finali dopo che nel primo tempo al rigore di Criscito aveva risposto Obiang. Ma all'87' quando Pandev realizza la rete del definitivo 2-1 a favore del Genoa, la panchina degli emiliani protesta per un precedente evidente fallo di Criscito su Berardi, che aveva dato il là al contropiede. Il VAR ha però confermato il gol e la partita è terminata sul punteggio di 2-1. Ovviamente le polemiche sono continuate a bordo campo e poi, zona mista nelle dichiarazioni post gara.