28 CONDIVISIONI
Le ultime news sull'arresto di Dani Alves

Dani Alves rinviato a processo per violenza sessuale: rischia fino a 10 anni di carcere

Il Tribunale di Barcellona ha deciso di rinviare a giudizio l’ex difensore brasiliano per violenza sessuale. Dani Alves, per il fatto risalente al dicembre 2022, si è sempre dichiarato innocente.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Alessio Morra
28 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Le ultime news sull'arresto di Dani Alves

Il Tribunale di Barcellona ha rinviato a giudizio Dani Alves per violenza sessuale su una giovane donna. Confermato così l'ordinanza emessa dagli inquirenti al termine delle indagini e decretata l'apertura del processo a carico dell'ex difensore brasiliano. Difesa e accusa hanno a disposizione cinque giorni per presentare memorie di replica, poi sarà stabilita la data d'inizio del processo. L'ex di Barcellona e Juventus rischia una condanna fino a 12 anni.

La vicenda è tristemente nota. Lo scorso 20 gennaio Dani Alves è stato arrestato perché accusato di aver violentato una ragazza di 23 anni, lo scorso 30 dicembre, nei bagni di una discoteca di Barcellona. La giovane donna lo denunciò il successivo 2 gennaio. L'ex calciatore ha sempre dichiarato la sua innocenza dicendo più volte che quel rapporto era avvenuto in maniera consensuale. In un primo momento disse, addirittura, di non conoscere la ragazza e in seguito diverse volte ha cambiato la propria versione, ammettendo infine il rapporto ma che per Dani Alves sarebbe stato consensuale.

Il calciatore brasiliano è in carcere dal 20 gennaio
Il calciatore brasiliano è in carcere dal 20 gennaio

Il Tribunale ha affermato che ci sono prove fondate contro lo sportivo. Dal racconto della vittima alle parole di alcuni testimoni. Sarà dunque il processo a stabilire se ci sono prove sufficienti per condannare il calciatore, che rischia una condanna che va tra i 10 e i 12 anni.

Immagine

L'ex difensore aveva chiesto l'archiviazione del caso pochi giorni fa, esattamente il 7 novembre, perché la ‘riservatezza del procedimento è stata continuamente violata‘ a causa di una fuga costante di notizie. Ma quella richiesta è stata respinta dal Tribunale di Barcellona che ha ribadito la presunzione di innocenza del calciatore che resta intatta fino alla fine del processo.

Dani Alves, che è uno dei calciatori più titolati nella storia, ha vinto tre Champions con il Barcelona, in una recente intervista ha confermato la sua non colpevolezza e ha detto di aver chiedere soprattutto scusa alla moglie, anzi ex moglie, Joana Sanz dicendo di aver ‘concordato preventivamente il rapporto sessuale con la presunta vittima e di avere la coscienza pulita'.

28 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni