19 Luglio 2021
16:09

“Cristiano Ronaldo positivo al Covid”: il cartello nello spogliatoio del Barcellona

Ci è voluto lo zoom per ingrandire l’immagine dello spogliatoio del Barcellona e capire cosa ci fosse scritto su un cartello affisso su una parete: “Cristiano Ronaldo positivo al Covid”. Un cartello sorprendente, che tuttavia ha una motivazione ben precisa da parte dello staff della squadra catalana.
A cura di Paolo Fiorenza

Cosa ci fa un cartello recante la scritta "Cristiano Ronaldo positivo al Covid" appeso nello spogliatoio del Barcellona? E soprattutto perché ci è rimasto lì per mesi senza che a nessuno venisse in mente di toglierlo? Il caso è saltato fuori adesso, quando da un'immagine scattata nel ‘vestuario' blaugrana – che ritrae la stretta di mano che sancisce il rinnovato asse tra il presidente Laporta ed il tecnico Koeman – si può notare in un angolo in alto a sinistra un foglio con una scritta ed un logo. Ed è proprio il logo in questione, quello del quotidiano AS, che ha indotto i colleghi del quotidiano spagnolo ad ingrandire l'immagine per vedere quale loro articolo fosse riprodotto.

"Cristiano vuelve a dar positivo en COVID-19 y es baja ante el Barça", si legge nel cartello affisso negli spogliatoi della prima squadra nella Ciutat Esportiva Joan Gamper, ovvero "Cristiano ancora positivo al Covid-19 e sarà assente col Barcellona". Il titolo del pezzo di AS fa riferimento alla partita del girone di Champions League dello scorso anno che si è giocata a Torino il 28 ottobre, alla quale Ronaldo non aveva potuto prendere parte proprio perché non era ancora riuscito a negativizzarsi, dopo essere risultato positivo ad un tampone un paio di settimane prima. Il match era stato vinto dai catalani per 2-0, grazie ai gol di Dembélé e Messi.

La notizia era stata posta nello spogliatoio del Barcellona come monito per ricordare a tutti i giocatori blaugrana dei pericoli in cui sarebbero potuti incorrere qualora non avessero seguito le raccomandazioni sulla prevenzione contro il coronavirus. Ma perché proprio Ronaldo tra tanti atleti positivi al Covid? Il senso del messaggio era che anche chi si prende cura di sé nella maniera più maniacale possibile può essere vittima del contagio se non si attiene alle linee guida sul virus, quindi le precauzioni in tal senso devono essere massimali.

Sotto al cartello in questione, poi ci sono altre due scritte: in una si ricorda che "è in gioco la competizione", nell'altra che "le regole vanno rispettate". Insomma non si deve mai abbassare la guardia per non rischiare di mettere a repentaglio i risultati della squadra per una condotta superficiale. E se uno dei tuo avversari storici ci è cascato, ecco che può diventare il miglior testimonial di una campagna di prevenzione ad hoc…

Il Barcellona ha assegnato l'armadietto di Messi nello spogliatoio: l'erede spiazza tutti
Il Barcellona ha assegnato l'armadietto di Messi nello spogliatoio: l'erede spiazza tutti
Covid e l'effetto devastante di Cristiano Ronaldo, la Juve in rosso di quasi 200 milioni
Covid e l'effetto devastante di Cristiano Ronaldo, la Juve in rosso di quasi 200 milioni
"Messi sotto la doccia ha maggior presenza di Ronaldo": Di Maria racconta storie di spogliatoio
"Messi sotto la doccia ha maggior presenza di Ronaldo": Di Maria racconta storie di spogliatoio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni