L'ultima giornata della fase a gironi di Champions League, ha regalato al Borussia Monchengladbach la prima storica qualificazione agli ottavi di finale e costretto l'Inter di Antonio Conte a digerire l'ennesima delusione europea: la terza consecutiva, dopo quelle delle ultime due edizioni. Sotto di due gol contro il Real, già dopo la prima mezz'ora di gioco, i giocatori tedeschi hanno però dovuto aspettare il finale di San Siro per dar sfogo a tutta la loro gioia.

Al termine della partita di Madrid, i ragazzi del tecnico Marco Rose hanno così atteso la fine di Inter-Shakhtar direttamente a bordo campo, seguendo gli ultimi minuti del match di Milano prima attraverso il piccolo schermo di uno smartphone e poi grazie ad un iPad spuntato fuori dal nulla e posizionato vicino alla loro panchina. Un'attesa snervante che si è conclusa solo dopo il triplice fischio di San Siro e con gli inevitabili festeggiamenti in campo per il passaggio del turno.

La gioia dell'interista Lazaro

La grande festa dei giocatori del Gladbach, che si è successivamente trasferita negli spogliatoi, ha coinvolto tutta la rosa tedesca e anche un calciatore che attualmente è ancora di proprietà dell'Inter: l'austriaco Valentino Lazaro. Il ventiquattrenne centrocampista ex Hertha Berlino, che in maglia nerazzurra non ha mai convinto e che nella scorsa estate è stato ceduto dal club di Suning in prestito con diritto di riscatto, si è infatti lasciato trasportare dal clima euforico per la qualificazione postando sul profilo Instagram il suo urlo di gioia e una didascalia ad hoc: "Ce l'abbiamo fatta. Siamo negli ottavi di finale per la prima volta nella storia del nostro club". Un post che ha ovviamente fatto il pieno di like e di condivisioni tra tutti i tifosi del Borussia Monchengladbach.