Il Milan è sempre più in vetta alla classifica di Serie A inseguito dall'Inter. I rossoneri, dopo lo 0-2 in casa del Cagliari, sono tornati però a Milanello con qualche preoccupazione di troppo. Contro i sardi Kjaer è stato costretto ad uscire per infortunio e l'ammonizione di Romagnoli ha condannato il capitano del Milan alla squalifica in vista della prossima giornata di campionato. La squadra di Pioli dovrà affrontare l'Atalanta a ‘San Siro' in un match a dir poco proibitivo se non giocato con la giusta concentrazione. E così con l'ex Roma squalificato e Kjaer infortunato, senza considerare che fuori ci sarà ancora Theo Hernandez positivo al Covid-19, contro la Dea ci sarebbe il solo Calabria come unico difensori dei 4 titolari dei rossoneri.

Una condizione che spaventa Pioli e che potrebbe costringerlo a scegliere una retroguardia del tutto nuova. Prima di tutto bisognerà capire le condizioni del difensore danese prima di trarre conclusioni affrettate, anche se uno tra Kalulu e Musacchio sicuramente dovrà scendere in campo dal 1′. Nel caso in cui Kjaer non dovesse recuperare, la coppia centrale sarebbe composta da entrambi considerata la contemporanea assenza anche di Gabbia e la cessione di Duarte di qualche giorno fa. A sinistra invece, conferma per Diogo Dalot.

Emergenza difesa per il Milan contro l'Atalanta

Il Milan affronterà l'Atalanta in un match assolutamente rischioso dal punto di vista della formazione. In difesa soprattutto, Pioli dovrà rinunciare sicuramente a Romagnoli per squalifica e Theo Hernandez per Covid e rischia di perdere anche Kjaer. Il danese sarà valutato in questi giorni dopo aver abbandonato il campo della Sardegna Arena per una lombosciatalgia. Difficile che possa farcela, ecco perché il tecnico dei rossoneri potrà contare solo su Kalulu e Musacchio. Quest'ultimo si è rivisto in campo contro il Torino in Coppa Italia dopo un anno dall'ultima gara ufficiale giocata. In campionato, pensate, non gioca un minuto dal 22 febbraio 2020.

Praticamente dopo un anno rientrerà in campo anche in Serie A dove finora non ha mai messo piede in questa stagione. Con Dalot a sinistra e Calabria a destra, proprio quest'ultimo sarebbe l'unico rappresentante del quartetto difensivo dei rossoneri che fino a questo momento era stato solidissimo e invalicabile. L'assenza probabile in contemporanea di Kjaer e Romagnoli non si era mai verificata finora e quindi sarà curioso capire anche con quest'ennesima difficoltà, come reagirà il Milan. Il club nel frattempo sta provando in tutti i modi a far approdare quanto prima Tomori del Chelsea a Milano anche perché, complice l'infortunio di Gabbia e la cessione di Duarte all'Istanbul Basaksehir, la retroguardia ora è davvero in grande difficoltà.