12 Giugno 2021
10:15

Belgio-Russia, cosa dicono i numeri: Lukaku e compagni sono una macchina da gol

Il Belgio arriva al debutto negli Europei 2021, stasera contro la Russia, con i favori nel pronostico e aspettative da finale. I numeri impressionanti nelle qualificazioni al torneo continentale spingono i Diavoli Rossi: nessuna nazionale ha segnato quanto la squadra allenata da Roberto Martinez.
A cura di Redazione Sport

Stasera a San Pietroburgo esordiranno a Europei Belgio e Russia. La formazione allenata da Roberto Martinez, prima nel ranking FIFA, punterà a portare a casa la coppa per la prima volta nella sua storia. Il miglior risultato del Belgio, infatti, tra Europei e Mondiali risale al secondo posto del campionato Europeo del 1980 disputato in Italia. La selezione belga parteciperà al suo sesto Campionato Europeo e soltanto per la seconda volta si è qualificata in due edizioni consecutive del torneo, dopo il 1980 e il 1984.

Dopo lo scioglimento dell'URSS, invece, la migliore prestazione della Russia ai Campionati Europei è arrivata nel 2008 quando ha raggiunto le semifinali – perdendo 0-3 contro la Spagna. Quella è stata l'unica occasione nel periodo in cui ha raggiunto la fase a eliminazione diretta della competizione. Questo sarà il sesto incontro tra le due formazioni considerando Coppa del Mondo e Campionati Europei, ma il primo all’Europeo. La Russia ha vinto i primi due confronti ai Mondiali del 1970 e del 1982, entrambi come URSS. Da allora, il Belgio ha trovato il successo in tutte le tre gare successive.

Cammino semplicemente perfetto quello dei Diavoli Rossi in vista di questo torneo: il Belgio è stata infatti una delle uniche due squadre, insieme all'Italia, a vincere il 100% delle partite nelle qualificazioni a Euro 2020 (10/10). Ha inoltre segnato più gol di qualsiasi altra Nazionale (40 reti), e nessuna ha incassato meno reti (solo tre subite). Manca proprio l’ultimo step, ma quello decisamente più importante per entrare nella storia. Il Belgio in effetti è una delle uniche due squadre europee, insieme alla Francia, ad aver raggiunto i quarti di finale in ciascuno degli ultimi tre tornei principali (Coppa del Mondo e Campionati Europei), raggiungendo i quarti ai Mondiali 2014, a Euro 2016 e ai Mondiali 2018.

Per sognare, la formazione dell’ex tecnico di Swansea, Wigan e Everton, affiderà le chiavi dell’attacco a Romelu Lukaku. L’attaccante dell’Inter, reduce da una stagione strabiliante, è il capocannoniere del Belgio considerando Coppa del Mondo ed Europei, con sette gol in 15 partite; sei di queste sette reti sono arrivate nelle fasi a gironi. Dall’altra parte, però, attenzione a Artem Dzyuba: solo Harry Kane (17) ha preso parte a più gol del centravanti russo (14, nove reti e cinque assist) nelle qualificazioni a Euro 2020. Questo sarà anche il secondo grande torneo di Stanislav Cherchesov da tecnico della Russia. Nella Coppa del Mondo 2018, in casa, ha trascinato la sua squadra fino ai quarti di finale, la migliore prestazione per la sua nazionale nella competizione dallo scioglimento dell'URSS.

La sfida potrà anche essere decisa da due dei centrocampisti più talentuosi di questo Europeo, da una parte Youri Tielemans e dall’altra Aleksandr Golovin. Il centrocampista belga del Leicester ha preso parte a 10 reti, grazie a sei gol e quattro passaggi vincenti, nella Premier League appena conclusa, record per lui con un singolo club in una stagione nei Top-5 campionati europei. Dall’altra parte, anche Golovin arriva carico dopo un’ottima stagione con il Monaco. Il classe ‘96 è stato coinvolto in 14 reti nell’ultimo campionato di Ligue 1 – con cinque centri e nove assist – solo un giocatore russo ha fatto meglio nelle ultime 15 stagioni nei maggiori cinque campionati europei: Andrey Arshavin (17) con l’Arsenal nel 2010/11.

Ceesay non guasta la festa a Lukaku, l'Inter passa 2-1 a Lecce con Dumfries
Ceesay non guasta la festa a Lukaku, l'Inter passa 2-1 a Lecce con Dumfries
La Roma batte il Tottenham, Dybala crea e Ibanez segna. L'Inter in rimonta pareggia con il Lione
La Roma batte il Tottenham, Dybala crea e Ibanez segna. L'Inter in rimonta pareggia con il Lione
La rivelazione di Buffon su Di Maria, cosa lo ha penalizzato:
La rivelazione di Buffon su Di Maria, cosa lo ha penalizzato: "Ha avuto la sfortuna di Barzagli"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni