Fischiano le orecchie ai dirigenti del Milan. Nella semifinale di ritorno di Coppa Italia con la Juventus il tecnico Pioli, a causa dell'infortunio di Ibrahimovic e dell'espulsione di Rebic, è stato costretto nel finale a mandare in campo il baby Lorenzo Colombo, perché di attaccanti non ne aveva più. Due bomber di proprietà del Milan invece continuano a segnare in Bundesliga, e non è la prima volta che vanno a segno nello stesso pomeriggio. Ma questa volta Piatek e André Silva hanno fatto gol nella stessa partita: Hertha Berlino-Eintracht Francoforte.

Doppietta di André Silva e gol di Piatek in Herhta-Eintracht

Il ‘Pistolero' ha aperto le danze al 24′ realizzando il quarto gol in campionato, il terzo nelle ultime quattro partite, poi c'è stata un'espulsione che ha cambiato la partita. L'Hertha Berlino resta in 10 e crolla nella ripresa, in cui André Silva entra e realizza una doppietta. Il primo gol è fantastico. Azione divina di Kamada che, dribbla avversari come fossero e birilli, serve l'ex rossonero che segna con un colpo di tacco. Il portoghese è scatenato e in questa ripartenza della Bundesliga ha una media gol da record. Perché André Silva ha segnato 6 gol nelle ultime 7 partite di Bundesliga, e a verbale mette anche un assist nella partita con l'Hertha. La sua media da quando il campionato è ripreso è di un gol ogni 71 minuti.

Haaland torna in campo e decide Fortuna-Borussia Dortmund

L'attaccante norvegese si era infortunato durante il ‘classico di Germania' tra Borussia Dortmund e Bayern Monaco, oggi è tornato a disposizione, ma è partito dalla panchina. Guerreiro sbaglia un rigore, Haaland invece fa quello che gli riesce meglio e al 94′ segna il gol che decide la partita tra Fortuna e Borussia. Un gol che inguaia il club di Dusseldorf e che dà quasi la certezza matematica del posto in Champions ai giallo-neri e che soprattutto rovina la possibile festa del Bayern Monaco, che avrebbe potuto vincere con tre turni d'anticipo la Bundesliga, ma i bavaresi dovranno attendere ancora qualche giorno.