Ancora uno straordinario trionfo per Bebe Vio. L'atleta italiana a Terni ha conquistato per la terza volta consecutiva gli Europei di fioretto individuale categoria B, dopo i successi di Strasburgo 2014 e Casale Monferrato 2016. La finale con la russa Irina Mishurova è stata senza storia, la Vio si è imposta per 15 a 1. E non è finita, perché sabato prossimo la Vio cercherà di vincere la sua gara preferita, quella a squadre.

3° oro agli Europei nel Fioretto individuale per Bebe Vio

Bebe Vio continua a conquistare medaglie d'oro che arricchiscono ulteriormente la sua bacheca. L'azzurra ha conquistato il terzo titolo continentale consecutivo, in finale è stata una passeggiata contro la Mishurova, ma per qualificarsi per l'ultimo atto del torneo ha dovuto faticare non poco per sconifggere nei quarti la russa Ludmila Vasileva (15-8) e la bielorussa Alesia Makrytskava (15-9). Al termine la Vio ha detto:

Una gran bella emozione perché gareggiare in casa è tutta un'altra storia. Sto provando nuove cose dal punto di vista tecnico e sono contenta perché il lavoro si vede. Ho faticato in semifinale contro la bielorussa, poi in finale mi sono gasata grazie al pubblico di Terrni e adesso penso alla gara a squadre.

Lo strepitoso palmares di Bebe Vio

La Vio, che è stata premiata da Alessio Foconi, campione del Mondo di fioretto maschile 2018, a soli ventun anni ha un palmares strepitoso. Perché l'atleta veneta ha conquistato una medaglia d'oro nel Fioretto individuale e un bronzo in quello a squadre nei Giochi Paralimpici di Rio 2016, ha vinto tre medaglie d'oro ai Mondiali, nel 2015 trionfò nel Fioretto individuale mentre nel 2017 ha vinto la medaglia più prestigiosa sia nell'individuale che nella manifestazione a squadre e adesso ha vinto per la terza volta consecutiva l'oro nel Fioretto individuale, a cui vanno aggiunti un oro e un argento vinti in quello a squadre.