10 Giugno 2012
23:17

Nigeria, Christian Obodo liberato con un blitz: “Ringrazio Dio”

Il centrocampista del Lecce rapito qualche giorno è stato liberato dai militari che hanno arrestato tre persone. Non sarebbe stato pagato alcun riscatto.
A cura di Redazione
obodo

Secondo alcuni siti di informazione della Nigeria, Christian Obodo, il centrocampista del Lecce rapito qualche giorno fa sarebbe stato liberato in un blitz compiuto da forze di polizia e anche da soldati. Ad affermarlo è il sito Nigeria Newsdesk che afferma che non sarebbe stato pagato alcun riscatto e che i sequestratori sono stati catturati.

"Non posso confermare la liberazione di Christian. L'altro mio fratello, Kenneth, se ne sta occupando ma ora è irraggiungibile" dice la sorella di Christian Obodo. Ieri la famiglia del calciatore aveva raccontato di una richiesta di denaro da parte dei rapitori di circa 150mila dollari. Nelle scorse ore era calato il silenzio, segnale dell'avvio di una trattativa. Ora, invece, la notizia del blitz, durante il quale sono state arrestate 3 persone.

A confermare la liberazione, il fratello di Christian, Kenneth, calciatore del Pisa che riferisce di averlo incontrato e riporta le sue prime parole: "Ringrazio Dio. Ora non posso dire nient'altro, soltanto grazie a Dio". Non sarebbe stato pagato un riscatto.
Il giovane calciatore non è ancora tornato a casa e si trova in questo momento in un albergo in compagnia del sindaco della città. E' in buone condizioni di salute.

Il racconto del furto a Kvaratskhelia:
Il racconto del furto a Kvaratskhelia: "È successo qualcosa di molto brutto, Dio lo ha salvato"
Denunce terribili nella ginnastica azzurra:
Denunce terribili nella ginnastica azzurra: "Ero arrivata a pesare 36 chili, vomitavo in bagno"
Scozia e Argentina perdono la testa, terribile rissa in campo: scene vergognose
Scozia e Argentina perdono la testa, terribile rissa in campo: scene vergognose
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni