41.591 CONDIVISIONI
Paralimpiadi
31 Agosto 2021
7:48

Assunta Legnante da sogno alle Paralimpiadi: argento e record europeo nel lancio del disco

Assunta Legnante fa volare l’Italia alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. L’azzurra ha conquistato la medaglia d’argento nel lancio del disco femminile, classe sportiva F11. Una strepitosa misura di 40.25 per la Legnante che ha conquistato anche il nuovo primato europeo nella disciplina. Oro alla cinese Liangmin Zhang.
A cura di Fabrizio Rinelli
41.591 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Paralimpiadi

L'Italia ha iniziato questa settima giornata alle Paralimpiadi con la conquista della quarta medaglia d'argento dopo il tris di argenti nel ciclismo da parte di Luca Mazzone, Fabrizio Cornegliani e Francesca Porcellato. Ma a far volare gli azzurri ci ha pensato anche Assunta Legnante che ha conquistato la medaglia d'argento nel lancio del disco femminile, classe sportiva F11 (atleti non vedenti). Una strepitosa misura di 40.25 per la Legnante che ha conquistato anche il nuovo primato europeo nella disciplina ma non l’oro paralimpico finito sul collo di una strepitosa Liangmin Zhang: la cinese ha distrutto il suo stesso record del mondo, portandolo a 40.83.

Assunta Legnante è salita sul podio in una specialità non prediletta. La Legnante è infatti una specialista del getto del peso (dove ha vinto l’oro nelle ultime due edizioni delle Paralimpiadi). L’azzurra è stata davvero strepitosa dando seguito alle straordinarie prove mostrate nel corso degli ultimi: due anni fa trionfò ai Mondiali, oggi ha trovato sul suo cammino un’inarrivabile Zhang capace di migliorare di 42 centimetri il già suo record del mondo. Oro mancato ma resta la grande soddisfazione di un argento che fa volare ulteriormente l'Italia in queste Paralimpiadi.

Quella raggiunto da Assunta Legnante è stato un risultato a dir poco straordinario. L'atleta azzurra infatti con questa meravigliosa medaglia d'argento è stata in grado di migliorare il 4° posto di Rio de Janeiro 2016. Assunta si conferma tra le migliori atlete nella disciplina del lancio arrivando a Tokyo in ottime condizioni nonostante un anno travagliato e qualche infortunio di troppo. Ora l'obiettivo è la finale del getto del peso, dove l'italiana non dovrebbe avere rivali per centrare un altro oro paralimpico che sarebbe la ciliegina sulla torta in queste Paralimpiadi per l'Italia e per la stessa Legnante.

41.591 CONDIVISIONI
50 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni