1.246 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60394 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 16 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61412 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 8 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
23 Settembre 2022
11:48

Gaffe di Salvini in Tv col presidente dell’Unione Italiana Ciechi: “Sarà il nostro occhio in Senato”

Salvini invita a Porta a Porta Mario Barbuto, candidato per la Lega in Sicilia. Lo presenta come il rappresentante di milioni di italiani che in campagna elettorale scompaiono, ma incappa in un imprevisto involontario.
A cura di Andrea Parrella
1.246 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

"Le parole sono importanti", è l'antico adagio morettiano applicabile a molti contesti. Non ne è esente la politica, dove una gaffe apparentemente lieve e dimenticabile, assume proporzioni ben diverse se calata nell'ambito della campagna elettorale. Ecco perché tocca evidenziare lo scivolone involontario di Matteo Salvini a Porta a Porta, con il leader della Lega che ha approfittato dell'invito di Bruno Vespa ai leader a portare con sé in trasmissione per il suo speciale un altro dei candidati.

Il candidato della Lega Mario Barbuto a Porta a Porta

La scelta strategica di Salvini è ricaduta su Mario Barbuto, presidente dell'Unione Nazionale Ciechi, seduto al tavolo con Vespa e il segretario leghista per tutta la durata dell'intervento di Salvini a Porta a Porta. "Visto che ci sono leader su leader io ho preferito presentare una squadra – dice il leader leghista – e un tema che riguarda milioni di italiani e che di solito in campagna elettorale scompare. Mario Barbuto non è un vip, non è un uomo da talk show, probabilmente non è famoso. Chi è Mario Barbuto? È il presidente dell'Unione Italiana Ciechi perché ci sono milioni di italiana con disabilità fisica e non solo – pensiamo all'autismo – quindi ho preferito parlare di meno e ascoltare di più".

La gaffe di Salvini

Fin qui tutto bene, si direbbe citando un vecchio film, ma l'imprevisto è dietro l'angolo e Salvini non fa in tempo a evitarlo: "Parlando con Mario – prosegue lui – si capisce un mondo che teoricamente è al buio, però portarlo con me in Senato sarà una speranza, un occhio, un futuro per milioni di italiani spesso dimenticati". Tralasciando la chiusura del discorso, in cui Salvini compara l'inclusività verso gli immigrati con quella per le persone disabili, come se le due cose si escludessero vicendevolmente, è quasi superfluo evidenziare la gaffe per la quale Salvini è diventato oggetto di scherno sui social.

Lo scivolone di Salvini, naturalmente involontario, non delegittima la scelta di inserire nelle liste della Lega Mario Barbuto. La cosa potrà legittimamente avere una ricaduta elettorale positiva ma fare determinate scelte, che puntano a colpire l'elettorato, comporta inevitabilmente un'attenzione maggiore per la sensibilità di chi le compie. E la sensibilità, spesso, si traduce in ciò che si dice, soprattutto involontariamente.

1.246 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni